9.4 C
Catania
venerdì, Febbraio 23, 2024
spot_imgspot_img
HomeCronacaInternazionali di Roma, bufera su caso Djokovic accende la polemica

Internazionali di Roma, bufera su caso Djokovic accende la polemica

L'infettivologo Matteo Bassetti, "mentre a calcio un ragazzo non vaccinato non può, lui sì purché non usi spogliatoio e docce"

MILANO-ROMA  – “Non mi convincono le motivazioni con le quali la sottosegretaria” alla presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Valentina “Vezzali, ha detto che Djokovic potrà partecipare agli Internazionali” di tennis “di Roma. Ci sono delle regole che vanno rispettate finché ci sono. Io credo che” creando “dei varchi”, permettendo “delle deroghe, si finisca per dare dei messaggi sbagliati. Credo che dobbiamo essere tutti uguali di fronte alle regole, alle norme. E chi ha un grande seguito, chi può darci una mano in quest’opera, a maggior ragione deve dare il buon esempio. Quindi sono contrario alla presenza di Djokovic agli Internazionali di Roma”. Così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, a ’24 Mattino’ su Radio 24, è intervenuto sul caso del campione serbo Novak Djokovic, fermo nella volontà di non vaccinarsi contro Covid-19.

Pubblicità

“Djokovic in Francia non può giocare in quanto necessario passaporto vaccinale per gli atleti, mentre in Italia sì. Un ragazzo non vaccinato non può giocare a calcio, ma Djokovic può giocare a tennis senza usare spogliatoio e docce. Siamo numeri 1 al mondo. Grande Slam”. Così su Twitter Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, interviene sul caso del campione serbo che non vuole vaccinarsi contro Covid-19, ma potrebbe partecipare agli Internazionali di tennis di Roma perché “le norme vigenti – come hanno chiarito dagli uffici della sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali – non prevedono per la pratica degli sport individuali, non di contatto e all’aperto, tra cui il tennis, l’obbligo di Super Green pass”.

”Le norme vigenti non prevedono per la pratica degli sport individuali, non di contatto e all’aperto, tra cui il tennis, l’obbligo del super Green Pass. Non si è mai parlato di concedere una deroga al tennista Novac Djokovic, ma si è solo ribadito quale sia l’attuale normativa”. Lo riferiscono gli uffici della Sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali.

“E’ triste un Paese che si dimostra debole con i forti e forte con i più deboli. Diventa difficile chiedere ai cittadini di rispettare le regole, mentre una star del tennis può permettersi di non farlo. Le regole valgono per tutti”. Lo afferma l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, tornando sul caso Djokovic, scoppiato di nuovo dopo la notizia che il tennista potrebbe partecipare agli Internazionali di Roma.

“Non commento la scelta di far partecipare Novak Djokovic agli Internazionali di Roma. Se potrà farlo vorrà dire che ha la possibilità di giocare”. Lo dice, all’Adnkronos, l’ex campione di tennis Paolo Bertolucci, dopo le parole della sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali sulla possibile partecipazione del numero uno del mondo agli Internazionali di tennis di Roma, dal 2 al 15 maggio, dopo l’esclusione del campione serbo dagli Australia Open. In una nota gli uffici del sottosegretario Vezzali sulla vicenda hanno chiarito che ”le norme vigenti non prevedono per la pratica degli sport individuali, non di contatto e all’aperto, tra cui il tennis, l’obbligo del super Green Pass. Non si è mai parlato di concedere una deroga al tennista Novak Djokovic, ma siè solo ribadito quale sia l’attuale normativa”.      “Sicuramente la decisione di non vaccinarsi -prosegue Bertolucci-, considerando l’importanza e rilevanza pubblica dell’atleta, ha influito non poco sulle opinioni dei sostenitori e su tutto il mondo del tennis. Una scelta così clamorosa che ha ancora effetti mediatici importanti tanto quanto la crisi in Ucraina”, commenta.

“Da un punto di vista umano -afferma l’ex campione azzurro- non condivido la posizione di Novak sul vaccino, ma credo che sua la presenza al Foro Italico di Nole, sia un bene per lui, oltre che per il torneo di Roma che avrà tanta visibilità per la sua partecipazione”, conclude Bertolucci.
(Adnkronos/Adnkronos Salute)

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli