Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Cus Catania, campionati nazionali di atletica: tre finali su tre conquistate da Carpinteri e Mascali

Il presidente Mazzone: “Complimenti ai ragazzi e ai tecnici, il percorso di crescita e’ solo all’inizio”

I Campionati italiani assoluti di atletica leggera sono andati in archivio con risultati di prestigio per il Cus Catania. I due atleti che hanno partecipato con i colori del Centro Universitario Sportivo etneo hanno conquistato le finali in tutte le tre competizioni che li vedevano protagonisti. La sprinter Alessia Carpinteri è entrata di diritto nel novero delle migliori velociste della nazione grazie ai due quinti posti ottenuti sui 100 e sui 200, conditi, in quest’ultima gara, anche dal record personale con il tempo di 24.12. Il discobolo Isidoro Mascali, per la prima volta in carriera, è entrato fra i 10 migliori nel disco, con il nono posto conquistato in finale. L’età dei due ragazzi che fanno parte ancora della categoria “promesse” (Mascali è del 1998, Carpinteri del 1999), autorizza a pensare ad un futuro da protagonisti. E già si preparano per i campionati nazionali under 23 di scena fra 3 settimane a Grosseto.
Ovviamente soddisfatto il presidente del Cus Catania Luigi Mazzone: “Sono molto contento – spiega il presidente – e faccio i complimenti ad Alessia e Isidoro. Un ringraziamento particolare a tecnici del calibro del professore Filippo Di Mulo e a tutta la sezione atletica, con in testa Nuccio Leonardi. Tutte persone che quotidianamente si spendono per la crescita di questi ragazzi e della sezione in generale. Il mio obiettivo, e di tutto il direttivo, è continuare a incentivare un percorso di crescita che, dal mio punto di vista, è solo all’inizio”.

Alessia Carpinteri è seguita dal professor Filippo Di Mulo, responsabile del settore velocità della nazionale che si esprime in termini lusinghieri su di lei: “Una bravissima ragazza, un bel talento. Alessia sta facendo tanti sacrifici, visto che vive a Solarino e deve spostarsi a Catania per gli allenamenti. D’altro canto, a noi siciliani nessuno regala niente, e quello che ha, Alessia se lo è conquistato alla grande. In questa stagione, si è confrontata con le migliori d’Italia solamente in questi giorni, direttamente ai Campionati nazionali assoluti, e ha centrato due finali in entrambe le gare a cui ha partecipato. Un fantastico risultato”.

Felici, ma già concentrati sul futuro anche i due atleti. “Ero partita con l’idea di confermarmi sui miei livelli. Non era facile perché – spiega Alessia Carpinteri – nell’ultimo periodo, non ho potuto confrontarmi con le migliori in Italia e dunque l’unico riferimento che avevo era quello cronometrico. Le sensazioni comunque, anche confrontandomi con il prof Di Mulo, erano veramente positive e i risultati sono stati ottimi. Adesso penso a Grosseto. Le avversarie non mancano ma i tempi dicono che posso giocarmi al massimo le mie carte”. Lo stesso discorso vale per Isidoro “Dodo” Mascali: “A livello di under 23 – spiega il discobolo – sono al momento secondo in graduatoria e a Grosseto sarà il mio ultimo campionato giovanile. Dunque voglio fare benissimo. Tornando agli Assoluti, sono contento della classifica finale, meno della misura. L’obiettivo è sempre quello di sfondare il muro dei 50 metri. Grazie al Cus Catania e al lavoro che eseguo con Federico Apolloni e il professore Giuseppe Di Stefano posso riuscirci. Magari proprio a Grosseto. Intanto, riprendiamo gli allenamenti e giovedì mi aspetta un primo test a Siracusa”.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci