Reti inviolate al termine di una gara complessivamente equilibrata e ben interpretata da Catania e Palermo, in campo a Torre del Grifo per la terza giornata del girone C del campionato Primavera 3: per entrambe le compagini, ancora imbattute e adesso appaiate al secondo posto a due punti dal Catanzaro capolista a punteggio pieno, è il primo pareggio stagionale. Nel primo tempo, ospiti pericolosi in avvio con una conclusione di Caracappa di poco a lato e rossazzurri ad un passo dall’1-0 con il colpo di testa di Caramanno deviato in corner. Nella ripresa parte meglio la squadra rossazzurra, vicina al gol con Russo, poi un’altalena di emozioni da una parte e dall’altra nel finale. Per l’estremo difensore etneo Giorgio Coriolano è il secondo “clean sheet” in tre gare.
 
Campionato Primavera 3 / “Dante Berretti” – Stagione sportiva 2021/22
Girone C – Terza giornata
Sabato 9 ottobre – Torre del Grifo Village (Campo 3)
 
Catania-Palermo 0-0
Catania – Coriolano; Napoli, Scaletta, Giannone, Panarello, Caramanno, Tropea (42°st Nicolosi), Biondi (1°st Sciuto), Russo (42°st Maltese), Limonelli, Russi (25°st Aquino). A disposizione: Vadalà; Magrì, Papale, Patanè, Cannavò, Bonaccorso, Al Sein, Romeo. Allenatore: Russo. 
 
Palermo – Misseri; Arusa (15°st Garofalo), Frisella, Tagliarino (15°st Perez), Mauthè, Parisi, Giglio, Bonello, Murania (34°st Andolina), Caracappa, Ganci (47°st Salvia). A disposizione: Testagrossa; Bertoglio, Galfano, Borgognone, Gigante. Allenatore: Di Benedetto. 
Arbitro: Gaetano Bonasera (Enna).
Assistenti: Francesco Conti (Enna) ed Alessio Reitano (Acireale).
Ammoniti: Giannone, Panarello, Russo e Sciuto (C); Arusa, Ganci e Tagliarino (P).
Tempi di recupero: pt 1′; st 5′.
 
Mister Russo: “Un bel derby, equilibrato e combattuto. Il risultato è giusto”
Comunicato Stampa 116 – Stagione sportiva 2021/22
L’allenatore rossazzurro Orazio Russo analizza il pareggio maturato a Torre del Grifo al termine del derby Catania-Palermo, valevole per la terza giornata del girone C del campionato Primavera 3: “La partita è stata molto combattuta sotto tutti i punti di vista, nel primo tempo abbiamo avuto qualche difficoltà nelle giocate; i rosanero ci hanno pressato e sono riusciti a creare alcune occasioni, com’è normale per una buona squadra con sei classe 2003 in campo dal primo minuto. Nella ripresa abbiamo fatto meglio e avremmo potuto segnare, nel finale loro hanno avuto alcune fiammate e poi noi abbiamo nuovamente sfiorato il vantaggio: è stato un bel derby, giocato lealmente, con coraggio e a viso aperto”.
COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità