Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Calcio: Gravina, “giusto cominciare a riaprire gradualmente stadi al pubblico”

"Dimostrato coi comportamenti di meritare questa fiducia" dichiara il presidente della Federcalcio

Roma, 21 set. – “Mi auguro e credo sia giusto cominciare ad aprire gradualmente gli stadi al pubblico in modo da allinearci a tutti gli altri paesi europei”. E’ quanto ha sottolineato il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, ospite di ‘Radio anch’io Sport’ su Rai Radio1. “C’è una esigenza generale del nostro Paese di tornare alla normalità che vuol dire anche riprendere la cadenza della nostra vita in tutti isettori senza perdere il rispetto delle regole dettate dai responsabili di governo. E’ necessario tornare a coltivare le nostre emozioni e vivere le nostre passioni -prosegue il n.1 Figc-. E’ giustaquesta idea di graduale, anche se di graduale non c’è nulla perché mille spettatori all’interno degli stadi sono davvero troppo pochi, e lo abbiamo visto ieri. Ma comunque è importante avviare questo graduale ritorno anche per la B, la C e il mondo dei dilettanti. Il calcio è uno, deve recuperare quella presenza che è poi l’anima del calcio, senza spettatori sembra un corpo senz’anima”.

“Un calcio che comunque ha dimostrato grande responsabilità dimostrando coi comportamenti di meritare questa fiducia, come ha dimostrato di superare quello scetticismo diffuso che non voleva farlo ripartire per la definizione della stagione 2019-2020 per la preoccupazione legata alla diffusione alla pandemia. Il risultato credo che sia ormai sotto gli occhi di tutti. E’ vero, abbiamo condiviso la priorità della riapertura per le scuole ma se i risultati, come ci auspichiamo, dovessero essere rassicuranti, mi auguro e credo sia giusto cominciare ad aprire gradualmente in modo da allinearci a tutti gli altri paesi europei”, conclude.
(Adnkronos)

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci