Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

Teatro Antico: “Sonetti d’amore”, un viaggio tra i più bei versi di William Shakespeare

CATANIA – Ideazione e regia Melania Giglio – Traduzione Alfonso Veneroso – Prodotto da Politeama srl per il Silvano Toti Globe Theatre diretto da Gigi Proietti. Quattro personaggi daranno voce e corpo ai più bei sonetti shakespeariani: Alfonso Veneroso (William Shakespeare), Melania Giglio (la sua Musa), Sebastian Gimelli (il Conte di Southampton), Francesca Mària (la dark lady). E’ prevista una ricca contaminazione musicale: da Marvin Gaye a Amy Winehouse, da Leonard Cohen ad Alanis Morissette. Shakespeare nei suoi sonetti indaga tutti i possibili aspetti dell’amore. E l’amore stesso diviene così lo strumento d’eccellenza per conoscere se stessi, l’altro, il mondo, la poesia, la bellezza e la caducità.
Il poeta è il testimone instancabile di un mondo che non c’è più, una realtà costruita con dedizione, fede, potenza espressiva, serietà competenza e valori indiscutibili.
Nella stanza dell’immaginario del grande poeta ci si può anche smarrire. Laddove ci sono pochi oggetti, lo spazio e il denso, percorso da sussurri e voci dimenticate, memorie di antiche interpretazioni, ombre in transito e riflessi di luce abbaglianti.
Il poeta frequenta il futuro nella vita di ogni giorno, si batte per la verità, cade in deliquio, trema, sviene per un’istante e in quell’istante elabora universi, sogna l’infinito e tenta di decifrarne la grammatica.

Così è la scrittura di Shakespeare, scrittura “vivente”, tracciata nell’inconscio dei suoi interpreti. Così è la sua Poesia.

Nello spettacolo è prevista una ricca contaminazione musicale: da Marvin Gaye a Amy Winehouse, da Leonard Cohen ad Alanis Morissette .

Spettacoli : 17-18 maggio ore 19:00

NOTE DI REGIA
Samuel Coleridge definì Shakespeare “An androgynous mind” , una mente androgina.
In effetti, nessuno come lui ha saputo parlare d’amore accogliendo in sé il maschile e il femminile, la passione carnale e la sublimazione, la vita e la morte.
Qual è la natura dell’amore ? Qual è il confine tra amore e amicizia?
In che cosa differiscono l’amore passionale e quello ideale?
Quando possiamo parlare di affinità elettive?
Shakespeare nei suoi sonetti indaga tutti i possibili aspetti dell’amore. E l’amore stesso diviene così lo strumento d’eccellenza per conoscere se stessi, l’altro, il mondo, la poesia, la bellezza e la caducità.
Melania Giglio

Con
ALFONSO VENEROSO – William Shakespeare
MELANIA GIGLIO – La sua Musa
SEBASTIAN GIMELLI – Il Conte di Southampton
FRANCESCA MÀRIA – La dark lady

Costumi – SUSANNA PROIETTI
Disegno Luci – UMILE VAINIERI
Progetto fonico – FRANCO PATIMO

I commenti sono chiusi.