Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

“Non ti conosco più…my love” il tradimento psicologico al Teatro Martoglio di Belpasso

11

Belpasso – Ad aprire la stagione teatrale 2018-2019 della Brigata d’Arte Sicilia Teatro, la piece tratta dalla commedia brillante del commediografo, sceneggiatore e regista romano Aldo De Benedetti, dal titolo “Non ti conosco più… my love!”. Scritta nel 1932 ha avuto nel corso di quasi cinquant’anni ben tre riduzioni cinematografiche: la prima del ’36 diretta da Nunzio Malasomma vide lo stesso autore nei panni di sceneggiatore, la seconda del ’58 con la regia di Guglielmo Morandi, la terza dell’80 diretta da Sergio Corbucci, ed è rappresentativa della coraggiosa e irriverente presa di mira dell’autore nei confronti delle debolezze della borghesia. Negli anni a cavallo tra le due guerre mondiali, periodo in cui nei teatri italiani imperversavano le opere propagandistiche di regime, De Benedetti si impone come massimo esponente di una commedia che punta a risollevare gli animi con la sua ironia fatta di battute maliziose e situazioni ambigue. Fino al 1938, momento in cui quello stesso regime gli impedisce di rappresentare le sue commedie in quanto ebreo.

Andata in scena sabato 15 e domenica 16 dicembre al teatro Nino Martoglio di Belpasso con la regia di Mario Sangani capace di calare la storia nel contesto siciliano alternando battute in dialetto grazie al quale mantiene alta la carica d’ironia dei personaggi. L’opera vede protagonista una coppia di distinti signori borghesi interpretati dalla poliedrica attrice Giovanna Criscuolo nei panni di Luisa e dall’impeccabile Santo Santonocito in quelli del suo sfortunato marito l’avvocato Paolo Malpieri: Luisa, moglie devota, entra nell’ufficio di suo marito e inspiegabilmente viene meno, al suo risveglio però non lo riconosce più e anzi lo scambia per il medico (Alessandro Ferrari), chiamato in casa dal marito stesso, al quale adesso rivolge le sue premure amorose e che cerca di dipanare il mistero di questo scambio selettivo di persona che affligge (si fa per dire) Luisa. Ad arricchire la situazione di frizzante allegria, Clotilde (Valentina Ferrante) zia di Luisa, venuta dall’America in cerca di marito per la figlia Evelina (Alessia Gurrieri). Determinante nella soluzione del caso clinico posto all’imbarazzato medico è la procace Fioretta Allegra, segretaria dell’avvocato, interpretata dalla sanguigna Eleonora Elettra Auteri. A contorno e sostegno della trama i personaggi di Francesco (Salvo Scuderi) e Rosina (Anna Nicolosi), maggiordomo e governante di casa Malpieri, struttura e veicolo della vis comica e contraltare popolano delle bizze borghesi.

 

 

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci