Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Inferno, debutto con eclissi di luna

11

“Anche l’Universo – ha scherzato il regista Anfuso – concorrerà a creare questo spettacolo unico e irripetibile”. L’entusiasmo della Compagnia che sta proseguendo le prove nelle suggestive Gole dell’Alcantara. Già sold out le prime due serate. Un debutto ancor più suggestivo per via dell’eclissi di luna, quello dell’Inferno di Dante che, con drammaturgia e regia di Giovanni Anfuso, giovedì 27 luglio andrà in scena nelle straordinarie Gole dell’Alcantara .
“Un effetto speciale – ha scherzato il regista – davvero grandioso: anche l’Universo concorrerà a creare questo spettacolo unico e irripetibile”.
Le prime due serate dello spettacolo, peraltro, sono già sold out, a dimostrazione di come, la proposta culturale, sia stata accolta con grande favore dal pubblico.
“La compagnia – ha poi detto Anfuso parlando delle prove – sta continuando a lavorare con entusiasmo, sia per le immortali parole di Dante Alighieri sia per la suggestione del luogo, che esalta l’atmosfera visionaria della Commedia dantesca”.
A rendere l’Inferno saranno gli attori: Liliana Randi (Narratrice), Luciano Fioretto (Turista e Caronte), Giovanni Santangelo (Dante), Angelo D’Agosta (Virgilio), Giovanna Mangiù (Francesca da Rimini e Messo dal Cielo), Camillo Sanguedolce (Ulisse), Davide Sbrogiò (Conte Ugolino), Martina Magnano (Lucifero) e Vittoria Vaccaro (Angelo).
“E se gli interpreti narrano dell’Inferno con le parole – ha spiegato Anfuso – gli artisti del fuoco e i danzatori accrescono le emozioni suscitate dal testo con i movimenti coreografici e gli effetti visivi”.
Gli artisti del fuoco sono Giorgio Maria Laganà, Soemia Ira, Davide Corrao e i danzatori Francesca Castro, Adriana Di Stefano, Ennio Ferlito, Martina Gurrieri, Moussa Kouyate, Anthea Ipsale, Roberta Lazzaro Danzuso, Alessia Nicolosi, Enrica Pandolfo e Giulia Trovato.
Il regista ha poi sottolineato come la narrazione venga arricchita “ dai costumi di Riccardo Cappello, capaci di rendere questo mondo fantastico anche con elementi essenziali come l’argilla che muta i danzatori in installazioni umane” e dalle “Musiche dai ritmi indiavolati, composte da Nello Toscano e che, con le coreografie di Fia Di Stefano, fanno esplodere il dolore e il tormento dei dannati”.
Da segnalare anche gli effetti di pyrotechnics engineering affidati a quel mago che risponde al nome di Alfredo Vaccalluzzo, e il fondamentale reparto tecnico, con il light designer Marco Sciuto e il sound engineer Salvo Landolfo.

L’Inferno di Dante è prodotto dalla Vision Sicily con il sostegno della Regione Siciliana, dei Comuni di Motta Camastra e Castiglione di Sicilia, del Parco Fluviale dell’Alcantara, del Parco Botanico e Geologico delle Gole dei fratelli Vaccaro, dell’Associazione albergatori di Taormina e di aziende come Video Bank e Vaccalluzzo Events che sono anche partner tecnologici.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci