Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Webinar di Als-Mcl Sicilia: esperti e legali a confronto su regolarizzazione lavoratori stranieri

Esperti a confronto in webinar, venerdi’ 5 giugno, sull’attualissimo tema della “regolarizzazione del lavoro straniero” (dl 34/2020), obiettivo di ALS–MCL Sicilia

Tempo di lettura: 2 minuti

Il lavoro dà dignità! Questo vale anche per tutti quei lavoratori stranieri “invisibili” che abbiamo il dovere di liberare dalla condizione di esclusione e sub-umanità in cui vivono, perché prima ancora del valore che il loro lavoro aggiunge alla nostra economia, è la dignità umana di ciascuno di loro ad esigere un atto di rispetto.
E oggi ciò è possibile grazie all’articolo 103 del Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34 che prevede due tipi di regolarizzazione. La prima è rivolta ai datori di lavoro che possono dichiarare la sussistenza di un rapporto irregolare; la seconda è rivolta agli immigrati che abbiano un permesso di soggiorno scaduto dallo scorso 31 ottobre 2019, per chiedere un nuovo permesso di soggiorno della durata di 6 mesi, necessario a trovare un nuovo lavoro. Di questo e di altro se ne parlerà venerdì 5 giugno, a partire dalle ore 16, con il contributo di alcuni esperti, nel Webinar dal titolo “Regolarizzazione del lavoro straniero” (ai sensi del D.L. 19 maggio 2020 n.34. Per partecipare bisogna inviare una mail al seguente indirizzo info@alsmclsicilia.it, entro le ore 12 del 4 giugno 2020, indicando nome, cognome, città di residenza e indirizzo e-mail. La partecipazione è limitata ai primi 50 iscritti. Dopo l’introduzione e i saluti di Paolo Ragusa (Presidente regionale ALS-MCL Sicilia) e di Giorgio D’Antoni (consigliere di amministrazione del Consorzio Umana Solidarietà), interverrà Maria Giovanna Bertolami (operatore legale sportello AlS MCL Calatino) sull’argomento “Canali di accesso alla regolarizzazione del lavoro sommerso”. Seguirà un altro “operatore legale esperto”, Angelo Raneli, che si occuperà di illustrare le “Procedure, i requisiti, i termini e i costi della regolarizzazione dei lavoratori stranieri”. Dopo sarà la volta di Elena Angilello (Coordinatrice Siproimi “Vizzini ordinari”) e di Angelo Tudisca (vice Sindaco del Comune di Tusa) che daranno il proprio contributo sul tema “Gli enti locali e la rete Siproimi per la regolarizzazione dei migranti”. Le conclusioni sono state affidate a Fortunato Romano (Presidente regionale MCL Sicilia).

L’iniziativa si inserisce nelle attività promosse da ALS–MCL Sicilia che ha lanciato la campagna di comunicazione “CHIEDI A NOI!…” ed ha attivato uno sportello regionale contattabile telefonicamente al n. 0933.58420 e alla e-mail info@alsmclsicilia.it,
Il Presidente regionale di ALS-MCL Sicilia, Paolo Ragusa, sottolinea che “attraverso la formazione si vuole anche favorire la costituzione di una rete di prossimità capace di accompagnare i lavoratori stranieri e i datori di lavoro nel percorso di regolarizzazione ed emersione. Più soggetti saranno in grado di informare ed assistere e meno spazio ci sarà per canali illeciti ed appetiti di business illegali”. L’evento è rivolto ad amministratori e funzionari pubblici, professionisti delle equipe dei progetti Siproimi, operatori legali, coordinatori, assistenti sociali, orientatori, educatori, operatori di patronato, dirigenti dell’Associazione Lavoratori Stranieri e più in generale dell’intero Movimento Cristiano Lavoratori”.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci