Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

Giustizia, Foro Palermo propone soluzioni contro trasferimento uffici

Giustizia, Foro Palermo propone soluzioni contro trasferimento uffici

PALERMO (ITALPRESS) – Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Palermo, con il presidente Antonello Armetta e i presidenti delle Associazioni Forensi palermitane hanno tenuto oggi, nella sede del Consiglio, una conferenza stampa per rappresentare le soluzioni finalizzate a scongiurare il trasferimento degli Uffici giudiziari della sezione lavoro, della sezione esecuzioni civili e dell’ufficio Unep presso i locali di via Orsini. E’ stato evidenziato che l’iniziativa ha l’obiettivo di evitare il grave disagio che il trasferimento determinerebbe per gli avvocati e, nel contempo, a garantire la pienezza dell’esercizio del diritto di difesa dei cittadini che potrebbe essere fortemente limitato. Le Associazioni Forensi, anche quelle non direttamente interessate al trasferimento, hanno manifestato la loro piena adesione all’iniziativa assunta dal Consiglio dell’Ordine che potrà portare anche all’astensione dalle udienze. “Abbiamo eseguito approfonditi sopralluoghi all’interno dei Palazzi della cittadella giudiziaria – afferma il presidente Armetta – individuando locali che potrebbero ospitare gli uffici giudiziari della sezione lavoro, della sezione esecuzioni civili e dell’ufficio Unep, così scongiurando il previsto trasferimento in via Orsini. Abbiamo indicato queste soluzioni alternative ai Presidenti della Corte di Appello e del Tribunale confidando che vengano prese in considerazione. Non si può chiedere un così gravoso sacrificio a più di 5000 avvocati chiedendo loro di doversi dividere tra aule di udienza e cancellerie sparse in punti diversi della città e mal servite di parcheggi e collegamenti. Gli Avvocati continueranno a far sentire la propria voce e verranno adottate nei prossimi giorni tutte le ulteriori e opportune iniziative finalizzate a scongiurare il paventato trasferimento”.
(ITALPRESS).

I commenti sono chiusi.