Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

Dal 6 luglio ritorna in presenza l’export flying desk Sicilia di Ice

Dal 6 lugio ritorna in presenza l’export flying desk Sicilia di Ice

PALERMO (ITALPRESS) – Riapre in presenza dal prossimo sei luglio l’Export Flying Desk Sicilia di Ice a Palermo che, grazie alla collaborazione della Regione Siciliana, ha finora incontrato oltre 260 imprese, alle quali sono stati offerti percorsi di accompagnamento personalizzati per l’inserimento o il rafforzamento sui mercati esteri, usufruendo dell’ampia gamma di servizi promozionali, di formazione e di assistenza realizzati dall’ICE. Proseguita da remoto durante la pandemia, l’attività è ripresa dal 25 maggio nelle regioni Puglia, Lazio, Lombardia e Molise. Da giugno ai primi di luglio fanno seguito le riaperture delle attività in presenza anche in Sicilia, Calabria, Emilia Romagna, Liguria, Marche, Piemonte, Campania, Toscana, Veneto. In Sicilia nei primi quattro mesi del 2021, si sono tenuti 60 incontri e sono state servite 54 imprese. Per le altre regioni le attività proseguiranno da remoto e riprenderanno in presenza in date successive in funzione della disponibilità dei partner ospitanti. Lanciato a ottobre 2019, il progetto Export Flying Desk ha l’obiettivo di garantire un presidio stabile dell’Agenzia ICE sul territorio italiano a favore delle imprese interessate ad avviare o rafforzare la loro presenza sui mercati esteri, potenziando nel contempo il dialogo con le realtà istituzionali locali (Regioni, Unioncamere, Camere di Commercio, Confindustria, Gruppo CDP, Associazioni territoriali). Il progetto è un innovativo servizio dell’Agenzia ICE, volto ad accompagnare il maggior numero di pmi nel processo di internazionalizzazione.
Ogni settimana un team regionale ICE è a disposizione nei desk attivi in tutta Italia, grazie alla collaborazione dei partner locali, quale punto di riferimento per indirizzare le imprese con gli uffici ICE di promozione settoriale e la rete dei 78 Uffici all’estero. “In qualità di componente del cda di Ice – ha detto a Palazzo d’Orleans Josè Rallo, imprenditrice del settore vinicolo nel corso di un incontro con la stampa al quale hanno partecipato anche l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano, il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano e l’imprenditore Nicola Fiasconaro – ho il piacere di riannunciare la riapertura in presenza dell’export flying desk a Palermo. Mi piace guardare con fiducia al futuro di questa isola meravigliosa”. Lo sportello è attivo nella sede dell’assessorato regionale alle Attività produttive. Chiunque voglia consulenza potrà recarsi (gratuitamente per le imprese al di sotto dei 100 dipendenti) allo sportello dove troverà un funzionario dell’Ice. Per i restanti martedì del mese l’attività continuerà da remoto su appuntamento. “Il 2021 nonostante un crollo del Pil mondiale per l’Italia ha segnato una crescita dell’export”, ha spiegato Di Stefano, “sul primo trimestre abbiamo un crescita 21 su 20. Su questi dati purtroppo la Sicilia, con altre regioni, ha una curva negativa e altro dato che non mi fa stare tranquillo è la cattiva conoscenza da parte delle imprese degli strumenti a disposizione. C’è solo una piccolissima fetta di imprese, specie in Sicilia, che usa questi strumenti”. “Grazie al sottosegretario Di Stefano – ha concluso l’assessore Turano – abbiamo cominciato questo rapporto di collaborazione che poi si è dovuto fermare per via della pandemia, ma stiamo ripartendo con la nuova programmazione degli eventi con l’augurio di poter ricominciare a sostenere un settore strategico per la Sicilia e trainante per l’Italia”.
(ITALPRESS).

 

 

I commenti sono chiusi.