prof. Igo La Mantia

CATANIA – Con l’obiettivo di garantire una più efficace e semplice reperibilità di medici interessati e disponibili ad effettuare sostituzioni di medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, l’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Catania ha messo a disposizione degli iscritti una piattaforma informatica per rendere più agevole la trasmissione dei flussi di informazioni.
Un’iniziativa nata su proposta della consigliera OMCeO Adriana Di Gregorio – e accolta da tutto il Consiglio – che consentirà soprattutto ai giovani neoabilitati e specializzandi di effettuare il turnover professionale, avviando una collaborazione tra vecchie e nuove generazioni.

Pubblicità

«Sul sito dell’Ordine www.ordinemedct.it è già presente un elenco di colleghi disponibili (hanno già aderito in 200) a effettuare sostituzioni presso i molteplici studi dislocati sul territorio provinciale – spiega il presidente dell’ordine etneo Igo La Mantia – questa è una delle tante proposte professionali e formative che l’Ordine sta promuovendo per i giovani, ampliando le proposte che ci vedono al fianco di tutti i colleghi che si affacciano a questa splendida professione. Contestualmente daremo un contributo, in questo caso, a chi magari cerca un collaboratore per il proprio studio».

La piattaforma informatica può essere consultata dai medici interessati nell’Area Riservata del sito dell’OMCeO alla voce “Elenco sostituti MMG/PLS” – suddivisi per distretto – alla quale è possibile accedere tramite username (numero di iscrizione) e password personali. L’elenco verrà periodicamente aggiornato in modo da dare la possibilità a tutti gli interessati di richiedere l’inserimento.

«È importantissimo che i giovani colleghi facciano “rete” con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta – ha specificato la consigliera Adriana Di Gregorio, promotrice del progetto – perché per molti di loro questa sarà la professione del futuro. Inoltre, è fondamentale creare una collaborazione territorio-ospedale, partendo proprio dalle nuove generazioni».

L’inserimento nella lista non prevede alcuna graduatoria: infatti gli iscritti verranno contattati direttamente dai medici di medicina generale e/o pediatri di libera scelta che vorranno essere sostituiti.

Agenzia I Press