Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280
Foto archivio

Acireale. Al via i lavori per il Pronto Soccorso temporaneo

Questo primo step è propedeutico all’affidamento dei lavori per il nuovo Pronto Soccorso del “Santa Marta e Santa Venera”, finanziato dall’Assessorato regionale alla Salute, guidato dall’avv. Ruggero Razza, per un importo di 1.600.00,00 euro

ACIREALE (CT) – Consegnati, questa mattina, all’impresa aggiudicataria, i lavori per la realizzazione del Pronto Soccorso temporaneo dell’Ospedale acese. L’intervento, di carattere edile ed impiantistico, avrà durata di 60 giorni.
Questo primo step è propedeutico all’affidamento dei lavori per il nuovo Pronto Soccorso del “Santa Marta e Santa Venera”, finanziato dall’Assessorato regionale alla Salute, guidato dall’avv. Ruggero Razza, per un importo di 1.600.00,00 euro.
«In coerenza con gli obiettivi fissati dal Governo regionale e dall’Assessorato alla Salute – spiega il direttore generale dell’Asp di Catania, dott. Maurizio Lanza -, continuiamo il nostro piano di interventi per l’ammodernamento e il potenziamento dei Pronto Soccorso aziendali. L’avvio dell’intervento ad Acireale si aggiunge a quelli in atto. Sono infatti in corso i lavori a Bronte e Militello, ed è in esecuzione, secondo cronoprogramma, la progettazione del Pronto Soccorso temporaneo di Giarre; per Paternò si è in attesa dell’approvazione del progetto da parte del Genio Civile».
Sono, inoltre, previsti interventi di sistemazione per il Pronto Soccorso di Caltagirone, mentre a Biancavilla non si è reso necessario alcuna azione.
«Grazie a questi interventi miglioreremo gli standard strutturali e alberghieri dei nostri Pronto Soccorso con l’obiettivo di offrire servizi più sicuri e di qualità ai cittadini – afferma il direttore amministrativo dell’Asp di Catania, dott. Giuseppe Di Bella -. Rivolgiamo il ringraziamento a tutti gli operatori impegnati in queste azioni, per il loro lavoro e la professionalità espressi, in particolare all’Ufficio Tecnico, che ha internalizzato tutte le procedure, dalla progettazione alla direzione dei lavori, in modo da dare organicità agli interventi secondo una tempistica ben precisa; e alle Direzioni mediche dei Presidi e delle Unità Operative interessate che hanno provveduto ad organizzare i trasferimenti assicurando la continuità dell’erogazione dei servizi».
I lavori per il Pronto Soccorso temporaneo, di carattere strutturale e impiantistico, prevedono il trasferimento al II piano dell’UOC di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza (NPIA), in modo da liberare i locali al I piano, prospicienti la Cappella, che dopo i necessari interventi di adeguamento ospiteranno il Pronto Soccorso temporaneo.
Verrà, inoltre, costruita una nuova pensilina per ospitare lo sbarco dei pazienti del Pronto Soccorso.
L’intero progetto è stato curato dall’Ufficio Tecnico dell’Asp di Catania, diretto dall’ing. Francesco Alparone, in sinergia con la Direzione medica di Presidio, diretta dal dr. Alfio Cristaudo, il direttore dell’UOC di NPIA, dr. Renato Scifo, e il direttore dell’UOC di Medicina Interna, dr. Giovanni Rapisarda.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: