Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

“Conoscere il mondo islamico”, un laboratorio dell’Ateneo per studenti e cittadini

Il 10 dicembre il primo dei nove incontri, ospite la scrittrice libanese Hoda Barakat

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA – Martedì 10 dicembre alle 17, nell’auditorium “Giancarlo De Carlo” del Monastero dei Benedettini, verrà inaugurata la quinta edizione dell’iniziativa d’Ateneo “Conoscere il mondo islamico – Donne e Islam ieri e oggi”, promossa dal dipartimento di Scienze umanistiche (Disum), in collaborazione con il Centro per gli studi sul Mondo Islamico Contemporaneo e l’Africa (CoSMICA).
Il ciclo di seminari verrà aperto dalla scrittrice libanese Hoda Barakat, recentemente insignita del prestigioso Booker International Prize per il romanzo “Barid al-Layl / La posta della notte”, e sarà animato da Mirella Cassarino (Università di Catania) e Samuela Pagani (Università del Salento), quest’ultima in qualità di traduttrice del romanzo e studiosa dell’opera dell’autrice.
Quest’anno il ciclo di seminari “Conoscere il mondo islamico” è dedicato al tema “Donne e Islam ieri e oggi”, e si propone fornire agli studenti e ai cittadini alcuni strumenti utili per comprendere la complessità che caratterizza il mondo islamico dal punto di vista storico, culturale e sociopolitico.
Organizzato dalle docenti del dipartimento di Scienze umanistiche Laura Bottini (Storia dei Paesi islamici), Mirella Cassarino (Lingua e letteratura araba), Daniela Potenza (Lingua e letteratura araba) e coordinato dalla prof.ssa Cristina La Rosa (Lingua e letteratura araba), il laboratorio si articola in tre moduli, per un totale di nove incontri di due ore ciascuno.
Nel primo modulo, dedicato ai “Fondamenti”, verranno affrontate questioni relative ai concetti fondamentali legati alla storia delle donne (Laura Bottini, Università di Catania) e dei femminismi nell’Islam (Renata Pepicelli, Università di Pisa).
Nel secondo modulo, “Donne fra storia e diritto”, ci si soffermerà sulla diversa condizione delle donne in paesi del Maghreb e del Mashreq, con gli interventi di una specialista di diritto di famiglia, Roberta Aluffi Beck Peccoz (Università di Torino), di una storica dell’Africa moderna e contemporanea, Daniela Melfa (Università di Catania) e di una studiosa di questioni di genere, Ersilia Francesca (Università di Napoli L’Orientale). Il terzo e ultimo modulo, invece, sarà dedicato a “Donne fra storia e letteratura” e vedrà gli interventi di Mirella Cassarino (Università di Catania), Daniela Potenza (Università di Catania) e Isabella Camera D’Afflitto (Università di Roma La Sapienza).

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci