Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Poliziotti catanesi senza buoni pasto in emergenza coronavirus

Lo segnala Tommaso Vendemmia Tommaso Vendemmia Segretario Provinciale SIAP

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – I poliziotti catanesi privi di buoni pasto dal mese di Gennaio. – Questa la segnalazione dell’organo sindacale Siap di Catania a voce del suo Segretario provinciale, Tommaso Vendemmia. – Il Siap aveva sollecitato al sig Questore l’anomalia dovuta agli eccessivi ritardi, ma abbiamo accertato che i Buoni Pasto uninominali, sono stati tutti trasmessi all’organo competente per la regolarizzazione. Il Buono pasto, attribuito al personale di P.S., è una compensazione del mancato pasto dovuto a causa dei servizi di ordine e sicurezza pubblica imposti dal Decreto del Presidente del Consiglio di Ministri riguardo i controlli Covid-19. L’intensificare delle attività di controllo e delle attività d’intervento delle volanti, ma anche la disposizione di riduzione del personale negli uffici, produce una attività incessante per i poliziotti che si aggira tra le otto e 12 ore consecutive al giorno, da qui nasce l’esigenza di avere i buoni pasto per compensare i pasti ordinari. Eppure a fronte di questo sforzo gli agenti della Polizia di Stato ad oggi non hanno percepito gli emolumenti, anticipando il denaro occorrente. Da informazioni avute dall’azienda titolare del servizio, la stessa pare abbia sospeso gli accrediti dei buoni, oggi in formato elettronico, a causa di fatture non pagate dall’organo di Governo territoriale. Il Siap comprendendo che anche gli uffici della prefettura catanese sono sottoposti a pressioni di lavoro inusuali e che anche i lavoratori di questo organismo sono inseriti tra gli impiegati che operano in smart workin, chiede uno sforzo a trasmettere i dovuti pagamenti o a sboccare la questione, per consentire ai poliziotti che già lavorano a credito del lavoro straordinario eseguito, di poter per lo meno avere le compensazioni dei pasti in maniera ordinaria e veloce, considerando appunto il momento critico per tutti.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci