Sicilia Report
Sicilia Report

Scuola: in Sicilia piattaforma informatica per libri testo gratuiti

Per velocizzare l'assegnazione gratuita dei libri di testo destinati agli alunni delle scuole primarie

Palermo, 16 nov. – Una piattaforma informatica che rende automatica e velocizza l’assegnazione gratuita dei libri di testo destinati agli alunni delle scuole primarie. Ad annunciarla è l’assessore all’Istruzione della Regione Siciliana Roberto Lagalla, insieme al via delle alle assegnazioni delle borse di studio 2019/20 per gli studenti degli Istituti superiori con Isee non superiore a 10.632,94 euro.

Bottone 980×300

“Attraverso la creazione di un portale condiviso con le scuole primarie, statali e paritarie, e le librerie – spiega l’assessore – sarà possibile velocizzare notevolmente le procedure relative all’attribuzione delle cedole librarie destinate a tutti gli alunni siciliani delle elementari che comporta uno stanziamento complessivo di 8,5 milioni di euro. Si tratta di un sistema fortemente atteso che rientra nel più ampio progetto di digitalizzazione e di snellimento delle procedure amministrative regionali. Grazie a questa iniziativa è stato fatto un importante passo in avanti verso una nuova modalità di erogazione dei servizi delle scuole verso le famiglie, più rapida ed efficiente, che, soprattutto in questo momento di emergenza sanitaria, rappresenta un aiuto reale e concreto per tanti genitori”.

La piattaforma consente l’invio automatico delle cedole ai genitori provvisti di e-mail che potranno così recarsi presso le librerie e ritirare gratuitamente i libri di testo. Gli uffici del Dipartimento regionale dell’Istruzione hanno anche appena inviato al Ministero dell’Istruzione i dati relativi all’assegnazione di borse di studio, per l’anno 2019/2020, del valore di 210,65 euro ciascuna, a circa 25 mila studenti degli istituti superiori, recuperando i ritardi accumulati negli anni precedenti. Non appena il Ministero disporrà l’erogazione delle somme, le borse di studio potranno essere riscosse presso tutti gli uffici postali direttamente dagli studenti beneficiari, accompagnati da un genitore nel caso di minore.
(Adnkronos)

Commenti