Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Agira, celebrato l’Earth Day

8

AGIRA (EN) – Le attività di gestione mirate alla tutela, alla fruizione sostenibile, alla salvaguardia e alla valorizzazione delle aree protette.
Tematiche che gli studenti della sezione agirina dell’Istituto Istruzione Superiore “Abramo Lincoln” di Enna hanno approfondito nel corso della visita guidata alla Riserva naturale orientata “Vallone di Piano della Corte” di Agira, gestita dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania, organizzata per celebrare l’Earth Day (Giornata della Terra), la più grande manifestazione ambientale del pianeta istituita il 22 aprile 1970 proprio per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra.
“Il Cutgana ogni anno con una serie di iniziative ricorda questo momento in cui tutti i cittadini del mondo, fino a un miliardo di persone in ben 192 paesi del mondo, si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia – ha spiegato la dott.ssa Emilia Musumeci, responsabile del progetto “ScuolAmbiente” del Cutgana insieme con il direttore dell’area protette, Renzo Ientile –. Nel corso della giornata gli studenti hanno affrontato argomenti ancora poco esplorati e hanno sviluppato una maggiore sensibilità verso tematiche ambientali attuali come la tutela del meraviglioso patrimonio di Biodiversità presente sul nostro pianeta”.
Proprio gli studenti dell’IIS “Lincoln”, nell’ambito di precedenti progetti Alternanza Scuola-Lavoro “Nature in progress” hanno realizzato le traduzioni in lingua inglese, francese, spagnolo e tedesco dei testi e delle didascalie relative alla Riserva naturale orientata “Vallone di Piano della Corte” e ai reperti naturalistici della struttura gestite dal Cutgana in collaborazione con il Comune di Agira ampliando così l’offerta linguistica della struttura.
Gli studenti hanno attraversato i sentieri della riserva, accompagnati dal personale del Cutgana, lungo i margini del torrente Brace per arrivare all’albero monumentale, meglio noto come “Pioppone”.
L’area protetta si estende per un’area complessiva di circa 200 ettari ed è stata istituita proprio al fine di conservare e tutelare un ambiente umido di particolare interesse botanico visto che costituisce uno degli ultimi ambienti in cui è possibile ancora rinvenire relitti della tipica vegetazione ripariale igrofila che un tempo caratterizzava la maggior parte degli alvei dei torrenti della Sicilia centrale. La riserva “Vallone di Piano della Corte” per la sua rilevanza naturalistica la riserva è stata anche inserita nella Rete Natura 2000 come Sito d’Importanza Comunitaria.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci