Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Concluso corso di formazione Interventi integrati nelle demenze – Le terapie assistite non farmacologiche

16

Si è concluso il Corso di formazione dal titolo “Interventi integrati nelle demenze – Le terapie assistite non farmacologiche” organizzato dalla coop. Sociale Global Service rappresentata dal suo presidente il dott. Tommaso Careri, esperto in neuropsicologia.

Sabato 11 Maggio presso la sala Ognina del Plaza Hotel di Catania, si sono alternati relatori di grande esperienza provenienti non solo dalla Sicilia ma anche dalla Toscana come il dott. Marcello Barbafiera  con una relazione su Habitat Terapeutico Metodologie obiettivi di una nuova terapia ambientale e dalla Lombardia come la dott.ssa Giusy Carrubba con la relazione sui Disturbi del comportamento BPSD sostegno psicologico al cargiver, introduzione al Metodo Validation. La tematica delle terapie non farmacologiche rappresenta oggi una realtà che prende sempre più piede nell’offrire metodi di cura alternativi a coloro che soffrono di un disturbo così invalidante come la demenza, considerando che i farmaci utilizzati hanno dimostrato la loro limitata efficacia nella cura di questa patologia.

Il dott. Careri afferma: “Per far conoscere le nuove ricerche, i nuovi approcci di cura e diffondere la cultura della prevenzione e del benessere risulta fondamentale un confronto sempre più attivo e partecipato con i professionisti che operano nel mondo dei disturbi cognitivi e un’analisi sempre più attenta dei bisogni del nostro territorio, che risulta carente di strutture all’avanguardia dotate di arredi terapeutici e terapie che non prevedono solo la somministrazione di farmaci ma approcci integrati che tengano conto di tutti gli aspetti della persona”.

La Coop. Sociale Global Service, che gestisce l’Ambulatorio di Neuropsicologia, Riabilitazione e Rieducazione motoria ed il Centro Ascolto Alzheimer ad Enna e Catania, da anni organizza campagne di prevenzione, convegni scientifici e momenti di sensibilizzazione e formazione affinché si possa cambiare rotta nella cura e nell’assistenza delle persone affette da demenza e nell’aiuto prestato alle famiglie/caregiver che si dedicano a loro. La sua mission è stare vicina alle persone portatrici di disagio psico-fisico e alle loro famiglie, assistendo le fasce svantaggiate della popolazione attraverso numerose iniziative gratuite come screening nelle piazze o l’organizzazione di autorevoli convegni scientifici e di momenti di confronto con il territorio e le istituzioni. I servizi socio-sanitari offerti per i cittadini come la valutazione neuropsicologica, la riabilitazione e il potenziamento non solo neurocognitivo ma anche motorio, il tutto in collaborazione con un team di professionisti, hanno il fine di decongestionare gli ospedali e di favorire le cure.

Proprio in questi giorni sta partendo la nuova Campagna di Prevenzione sul decadimento cognitivo over 55 anni presso le farmacie; lo screening preventivo è uno dei pochi modi per poter individuare i primi segni di decadimento cognitivo che spesso portano alla demenza e poter quindi agire nelle fasi iniziali del disturbo in maniera più efficace ed incisiva.

Si ringraziano i collaboratori e gli spettatori con cui si è creato un clima empatico di interazione reciproca.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci