spot_imgspot_img
HomeProvinceCataniaCannizzaro: “Odontoiatria rosa” per la salute orale delle donne

Cannizzaro: “Odontoiatria rosa” per la salute orale delle donne

Avviato innovativo progetto di medicina di genere

È stato presentato questa mattina il progetto “Odontoiatria Rosa”, promosso dall’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e dal COI AIOG (Cenacolo Odontostomatologico Italiano – Associazione Italiana di Odontoiatria Generale) e rivolto alla cura della salute orale delle donne. La struttura sanitaria e la società scientifica, infatti, hanno avviato una collaborazione, suggellata dalla firma di una convenzione, al fine di estendere le possibilità di assistenza odontoiatrica a favore delle utenti, in funzione dello specifico bisogno correlato all’età. L’intesa prevede l’erogazione, da settembre, di screening e attività di prevenzione di patologie a carico dell’apparato stomatognatico e delle conseguenti complicanze, nonché attività di informazione e sensibilizzazione.
I fondamenti e gli obiettivi del progetto sono stati illustrati oggi, in conferenza stampa, dal dott. Salvatore Giuffrida, Direttore Generale dell’Azienda Cannizzaro, dal dott. Giuseppe Cariotti, Responsabile del servizio di Odontoiatria, e dalla dott.ssa Maria Grazia Cannarozzo, Presidente del COI AIOG.

Pubblicità

 

«Abbiamo avviato una collaborazione – ha spiegato Giuffrida – grazie alla quale potremo offrire alle donne, secondo la condizione di ciascuna fascia d’età, un percorso virtuoso di prevenzione e accompagnamento a una migliore qualità della vita. È un’iniziativa che poggia su solide basi scientifiche e che s’inquadra pienamente all’interno del Piano per l’applicazione e la diffusione della Medicina di genere dell’Assessorato regionale alla Salute, che promuove l’appropriatezza e la personalizzazione dell’assistenza sanitaria».

Specifica il dott. Cariotti: «Il metabolismo endocrino della donna è molto complesso e comporta cambiamenti dei livelli ormonali che possono influenzare la salute orale. Dal menarca con le prime gengiviti, alla gravidanza con possibili neoformazioni benigne, fino alla menopausa e alle terapie con farmaci che condizionano le difese della bocca, ciascuna fase pone esigenze specifiche di assistenza, che con il progetto puntiamo a sviluppare».

«Desidero ringraziare il Direttore Generale dott. Salvatore Giuffrida, il Direttore Sanitario dott.ssa Diana Cinà, il responsabile dell’ Odontoiatria dott. Giuseppe Cariotti – ha dichiarato la dott.ssa Cannarozzo – per la possibilità di condividere questo progetto al servizio delle donne. Da sempre il Cenacolo ha parlato il linguaggio della prevenzione, concretizzandolo in varie iniziative in tutta Italia, rivolte alla popolazione. Siamo lieti di questa collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro e di parlare per la prima volta in assoluto di Odontoiatria di genere. È importante una partnership fra due soggetti radicati sul territorio, finalizzata al miglioramento dell’assistenza, per una buona salute orale dalla quale passa anche una buona salute generale».

Presente alla conferenza stampa il dott. Santo Cordovana, tesoriere nazionale COI AIOG.

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

La vignetta di SR.it

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli