spot_imgspot_img
HomeSaluteAl via la community MEDITeH Beyond “Women’s Vision”

Al via la community MEDITeH Beyond “Women’s Vision”

CATANIA (ITALPRESS) – E’ stata presentata a Catania al Summit Internazionale MEDITeH Beyond Digital Health Connection Beyond Mediterranean Boundaries il progetto Community Donne & Sanità Digitale: “La visione delle donne per migliorare l’efficacia dei sistemi sanitari digitali”.
Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità le donne rappresentano il 70% del personale sanitario. L’obiettivo della Community e dei gruppi di lavoro che nasceranno è quella di contribuire allo sviluppo, alla crescita e all’innovazione nel campo sociosanitario, mediante l’elaborazione di un pensiero e un approccio femminile con una visione multiculturale e aperta allo scambio e cooperazione con tutti Paesi coinvolti nel programma “MEDITeH Network”: Mediterraneo, Africa e Medio Oriente. La prospettiva professionale e personale delle donne può contribuire fortemente in termini di innovazione all’ambito sociosanitario, offrendo una diversa visione delle relazioni mediate dai sistemi digitali, una complementare sensibilità su questioni cruciali come l’accessibilità ai servizi, la cura del paziente, il ruolo dei care givers e il significato organizzativo della promozione della salute e, infine, l’applicazione e sviluppo delle tecnologie e dell’IA.
La volontà e l’impegno comune emerso da questo primo incontro e Tavola Rotonda è sensibilizzare e promuovere consapevolezza sull’importanza della diversità nei processi decisionali, nonchè nella ricerca e nello sviluppo e implementazione, al fine di raggiungere traguardi di successo per l’intero eco-sistema sanitario.
La cooperazione tra pensiero femminile e maschile deve essere una modalità ordinaria di lavoro decisionale nel design dei progetti di sviluppo per nuovi servizi sociosanitari e soluzioni basati sull’uso di tecnologie digitali.
L’obiettivo di MEDITEH BEYOND “WOMEN’S VISION” è di incoraggiare e favorire la partecipazione di donne provenienti dai diversi Paesi coinvolti nel progetto MEDITeH 2 Beyond (Mediterraneo, Medio Oriente e Africa), ma non solo, e di favorire l’interscambio fra esperienze, cultura, e background per riflettere meglio le esigenze e le sfide che ci troveremo ad affrontare da qui ai prossimi cinque anni nell’individuazione di soluzioni nel sistema sanitario digitale.
«E’ sempre stato importante avere opinioni di uomini e donne perchè è fondamentale il contributo di differenti esperienze e sensibilità, già lo sapevano le Tribù Navajo, nel consiglio sedevano sempre due donne anziane. Poi è diventato anche un valore etico nella civiltà moderna. Oggi, con l’utilizzo delle tecnologie digitali è anche una necessità perchè i sistemi digitali devono essere disegnati e programmati per interagire in modo ottimale anche con le differenze di genere», dichiara il Prof. Francesco Gabbrielli, Responsabile Ricerca e sviluppo sull’attività clinica in telemedicina dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali – AGENAS e Co-Chair della Tavola rotonda “Women’s Vision”.
“Nella tavola rotonda siamo partiti da alcune semplici ma fondamentali osservazioni riflettendo su come le tecnologie digitali possano influenzare la salute e le scelte connesse, e come l’analisi femminile e il punto di osservazione delle donne può migliorare i sistemi digitali nell’interazione e nell’esperienza umani-macchine ma anche come le questioni di genere possano essere considerate nel contesto della sanità digitale per disegnare soluzioni sempre più coerenti con i bisogni emergenti e le attese dei cittadini, tutti inclusi.”, ha dichiarato Carola Salvato, Presidente GWPR Italia, Spokeperson Tavolo di lavoro Sanità di #InclusioneDonna, Co-Chair della Tavola rotonda assieme al Prof. Francesco Gabbrielli.
I temi della Community Diverse le tematiche in agenda: valorizzazione delle differenze di genere nel design progettuale dei sistemi digitali, cultura della leadership, valorizzazione della ricerca accademica e non, formazione professionale, rappresentanza delle differenze (how to), networking e progetti di cooperazione internazionali, partecipazione ad eventi (spokes person).
Il progetto Community avrà presto una connotazione internazionale, moltissime le adesioni da parte dei Paesi presenti alla prima edizione del Summit.
La Community desidera sfruttare la multidisciplinarietà, eterogeneità e la complementarità dei membri. Questo approccio consentirà un’esperienza di fertilizzazione trasversale e sinergica sul tema, che verrà approfondito sotto molteplici angolazioni, prospettive e opportunità così da facilitare anche la nascita di alcuni gruppi di lavoro verticali su temi di particolare rilevanza.
Verranno coinvolte esperte internazionali provenienti da differenti settori come la medicina, la ricerca, l’informatica, la sociologia, la comunicazione, stakeholder, il contesto pubblico e privato e altri ancora, per fornire una visione quanto mai completa delle sfide e delle opportunità legate e del potenziale connesso all’intersezione tra donne, sanità digitale, telemedicina e collettività.
Questo primo incontro co moderato dal professore Francesco Gabbrielli e da Carola Salvato ha visto la partecipazione di un importante panel di professioniste e il patrocinio di #InclusioneDonna una rete a cui aderiscono 75 Associazioni e quasi 50 Ambassador, rappresentative di ampi settori del professionismo e della imprenditorialità femminile del nostro Paese, nonchè la presenza di AISIS, ASSD, Donne Protagoniste in Sanità, Federated Innovation @MIND, GWPR Italia, e Leads, Donne Leader in Sanità.
Nel panel a Catania: Debora Angeletti, Membro del Direttivo AISIS – Laura Antonioli, Medical Affairs Head at UCB Italy – Elena Bottinelli, Head of digital transition and transformation, San Donato Group, Milan – Monica Calamai, President of “Donne Protagoniste in Sanità” Association, Ferrara – Marina D’Artibale, Vice President Capgemini Invent, Co founder Leads – Juli Hysenbelli, Global Lead Connected Care, Amazon Web Services – Stefania Mancini, Advocacy, Ambassador #InclusioneDonna, Inspiring Fifty • Laura Patrucco, President of Scientific Association for Digital Health (ASSD) – Carola Salvato, President GWPR Italy, Spokeperson Healthcare Working Group #InclusioneDonna – Paola Testori, Ambassador Future of Health, Federated Innovation @MIND – Lucia Tuccitto, President ADGI Catania.
-foto ufficio stampa Havas –
(ITALPRESS).

Pubblicità


Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli