Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Il Memorial Ventimiglia e la proposta del circolo Pennagramma in memoria dello scultore paternese

4

Paternò –  Il Palazzo delle Arti di Paternò nella giornata del 9 novembre scorso ha ospitato, nell’ambito del Memorial Ventimiglia alcuni scrittori del Circolo Pennagramma.

E così la manifestazione, giunta alla tredicesima edizione, ha potuto apprezzare la proposta letteraria del Circolo Pennagramma, che è stato anche partner dell’evento.

Il Memorial Ventimiglia, tradizionalmente atteso dalla cittadinanza paternese, giunto alla tredicesima edizione, è stato molto partecipato e la serata dedicata ai libri, con l’avvicendarsi di otto scrittori ha riscosso un ottimo interesse.

Per l’occasione, grazie anche al contributo della soprano Marzia Catania che per volontà degli organizzatori ha alternato alla presentazione dei libri momenti di ottimo apprezzato canto, il pubblico convinto e numeroso, ha potuto conoscere in breve i motivi e le storie di libri assai diversi per generi e tipologia di autori.

Si è parlato del valore della bellezza fisica di cui Mario Cunsolo col suo “Orizzonte nascosto della bellezza ha fatto una misteriosa ed intrigante storia; del quotidiano vivere dei personaggi di Franco Manna e Agata Sava col loro “Storie di tutti i giorni”; delle coraggiose decisioni di Agata protagonista di “Ho voglia di vederti” di Antonio Sozzi; dei destini incrociati dei protagonisti di “Ultimo Gate” di Claudio Basile; dell’amicizia curiosa e appassionata di Giuseppe e Ambrogio alla scoperta di Catania nel romanzo di Gianluca Granieri “Un milanese a Catania”; si sono apprezzati i versi sulla tensione dell’uomo all’apice e all’infinito con le poesie di Rosalda Schillaci e la sua raccolta “Infiniti definiti”; si è sviscerato il germe della sincerità  de “Il Naturo” romanzo di Alessandro Granieri Galilei ed infine si è data luce alla fantasia dei personaggi di Cronomorfh di Luigi Urso alla ricerca del cristallo del tempo.

Tutti gli incontri con gli autori, formulati come brevi interviste si sono arricchiti della presenza di pubblico interessato e partecipe che in alcune figure di professionisti presenti in sala ha avuto modo di intervenire approfondendo i temi stimolanti ed attuali posti all’attenzione con i libri.

Può dirsi che in questa serata nel divulgare cultura il Circolo Pennagramma abbia assolto almeno a due compiti principali: il primo, istituzionale e ricorrente di suscitare la curiosità e l’interesse dell’uditorio alla lettura ed in questo senso la proposta è stata unanimemente riconosciuta  dal pubblico varia e qualificata.

In secondo luogo ha reso omaggio al maestro Mariano Ventimiglia ed il Memorial, con la partnership di Pennagramma, può dirsi abbia addobbato a festa il Palazzo delle Arti, già risplendente delle opere d’arte proposte in concorso in memoria dello scultore paternese.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci