Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Frequenze moleste

75

C’è un problema di frequenze dell’ugola. Donne e uomini possono produrre una vibrazione che reca dolore al cuore. Al mare – dopo adeguata selezione e ricerca di posti senza musica – affiora in certi lidi questo malsano canto, spesso declamato al cellulare. È una molestia che non si può ben descrivere; proviene da una fonte ancestrale, da un indistinto humus concettuale privo di icone. La signora accanto a me parla con accento partenopeo di porte lasciate aperte in casa, e le vocali “e” e “a” giungono a scorticare le ultime lacrime di amore verso il prossimo. In aggiunta, un signore milanese con la voce metallica da fumatore, parla del traffico anarchico in Sicilia e pare tutta una “r” e tutta una “c”, generando, a causa di tale nenia, una pletora di figure di ossessi seriali in forma di lettera vibrante e nell’atto di piantare testate contro la roccia. Giungerà l’ora del silenzio. Forse rimpiangerò l’azzurro del mare, ma non questo virile e metallico canto disumano da cui prende le distanze l’intera Natura, che pare sdegnosamente ritirarsi, come un rigurgito di risacca. PS la napoletana ha appena detto “messaggiarsi” e io ho provato un sincero brivido di morte, giacché è apparso un nano senza occhi munito di falce chiamato SMS: Senza Metri Sono.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci