Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

Amore e Psiche

35

Un re e una regina avevano tre figlie, una delle quali si chiamava Psiche. Psiche era di una bellezza eccezionale tanto che tutti l’adoravano come se fosse una dea trascurando la dea della Bellezza Venere.
Venere, che era invidiosa e gelosa di Psiche, chiese aiuto al suo figlio prediletto, Amore, meglio conosciuto come Cupido. La vendetta consisteva nel fare innamorare Psiche dell’uomo più brutto e sfortunato della terra, in modo da ricoprirla di vergogna a causa di questa relazione.
Amore però appena vide Psiche rimase incantato dalla sua bellezza e fece cadere la freccia preparata per Psiche nel suo stesso piede, così che lui si innamorò perdutamente di lei. Non potè più stare lontano dalla sua amata e con l’aiuto di Zefiro, Psiche fu portata nel meraviglioso palazzo di Amore. Ogni notte Amore andava da Psiche senza mai farsi vedere in volto perché si voleva nascondere per evitare le ire della madre Venere. Amore aveva detto alla sua amata che era il suo sposo e che lei non doveva chiedergli chi fosse e non doveva nemmeno vederlo. Un giorno le sorelle di Psiche la istigarono a scoprire il volto del suo amato ed allora Psiche prese una lampada a olio e una spada per paura che fosse un orribile mostro: Psiche raggiunse Amore mentre dormiva e avvicinò la lampada al suo volto e rimase così incantata dalla sua bellezza che se ne innamorò. L’emozione, però, le fece tremare la mano e una goccia di olio della lampada cadde su Amore che si svegliò e si accorse di quello che era successo quindi andò via e lasciò Psiche da sola.
Psiche cercò Amore e non trovandolo si recò nel palazzo di Venere che la accolse ma la sottopose a diverse prove difficili che lei superò brillantemente. Non contenta Venere le diede la prova più difficile di tutte, che consisteva di scendere negli inferi e chiedere alla dea Proserpina un po’ della sua bellezza. Psiche scese negli inferi come ordinato e ricevette un’ampolla dalla dea Proserpina, ma questa ampolla non doveva essere aperta. Psiche incuriosita dal contenuto l’aprì e scoprì che dentro non c’era la bellezza ma il sonno più profondo e così cadde in esso.
Giove mosso a compassione fece in modo che i due amanti stessero insieme e fece in modo che Amore riuscisse a risvegliare Psiche. Psiche e Amore si sposarono e dalla loro unione nacque un figlio di nome Piacere.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci