Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

Sea Favignana, Si al progetto di decarbonizzazione delle isole minori

 

Una lettera all’ assessorato all’ Energia della Regione Siciliana per manifestare pieno sostegno alla proposta di progetto “Percorso di decarbonizzazione delle isole minori della Sicilia”, nell’ambito del programma denominato “Clean energy for EU Islands”, ovvero “Energia pulita per le Isole dell’Unione Europea”.

A trasmetterla, è la Società Elettrica di Favignana – produttrice e distributrice di energia in tutto il territorio dell’isola delle Egadi – che, in una nota, si rivolge all’assessore al ramo Daniela Baglieri e all’ingegnere Antonio Martini, dirigente generale del Dipartimento Regionale dell’ Energia della Regione Siciliana.

La Società, rappresentata dal professore Filippo Accardi, titolare e amministratore delegato, annuncia la propria partecipazione attiva al progetto e la volontà di collaborare con il consorzio “Pathway to decarbonise Sicily’s minor Islands”.

L’organizzazione beneficerà altresì dei risultati del progetto stesso, che annovera quale obiettivo principale la conduzione di uno studio tecnico ed economico finalizzato all’individuazione delle fonti energetiche rinnovabili da utilizzare per la transizione, oltre alla ricerca dei siti più idonei alla realizzazione di sistemi di produzione di energia pulita.

Il tutto, all’insegna della migliore strategia per decarbonizzare il sistema locale di produzione energetica.

L’appoggio della Società alla proposta progettuale si articola essenzialmente in alcuni punti focali che spaziano dalla partecipazione allo studio teorico – economico e alla diffusione dei risultati presso altri soggetti coinvolti nella società civile.

Tra le altre azioni che SEA Favignana si propone di realizzare, figurano anche la promozione di eventi culturali e di carattere informativo sugli esiti progettuali presso la popolazione locale e la condivisione dei dati delle analisi e delle indagini dell’organizzazione sui sistemi energetici delle isole minori.

La lettera inviata ai vertici dell’assessorato, pertanto, segna ufficialmente l’avvio di una possibile e fattiva collaborazione nell’ambito di uno scenario, quello del Green Deal europeo, le cui finalità sono per molti versi sovrapponibili al Piano Energetico Ambientale della Regione Siciliana.

Ambedue, infatti, sono volti a promuovere la transizione energetica delle isole minori siciliane per dare al via a un sistema energetico decarbonizzato e pulito.

I commenti sono chiusi.