Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Opere per 14 milioni progettate dall’Ufficio speciale della Regione

La Struttura diretta dall’ingegnere Leonardo Santoro è riuscita a sbloccare sedici interventi

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO – Quattordici milioni di euro: a tanto ammonta l’importo delle opere pubbliche complessivamente progettate nel primo anno di vita dell’Ufficio speciale che opera a Palermo, a Palazzo Orleans. Creata agli inizi del 2019 dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, la Struttura diretta dall’ingegnere Leonardo Santoro è riuscita a sbloccare sedici interventi.
Si tratta, in particolare, di sei strade provinciali – due del Trapanese e quattro in provincia di Palermo – del Centro comunale di raccolta rifiuti ad Altofonte, della riqualificazione di una piazza a Camporeale, dei progetti per Castello Utveggio e Palazzo Orleans. A ciò si aggiunge il consolidamento di sei centri abitati.

«L’Ufficio – sottolinea il governatore dell’Isola – è nato proprio per far fronte alla grave carenza di progettualità interna che rallenta l’avvio dei cantieri di importanti infrastrutture e servizi. Dopo i primi dodici mesi di attività il bilancio è positivo ma, anche in questo caso, ogni traguardo deve essere considerato come un nuovo punto di partenza. Continueremo, quindi, ad offrire con sempre maggiore impegno e celerità il nostro supporto a tutte quelle amministrazioni che, per mancanza di risorse sia umane che economiche, non riescono a realizzare opere che la collettività attende spesso da tanti anni e che servono a garantire sicurezza o a rimuovere forti disagi. I progetti, tra l’altro, sono indispensabili per accedere a finanziamenti che altrimenti rischiano di essere perduti in modo definitivo».

L’Ufficio speciale per la progettazione opera attraverso la stipula di apposite convenzioni e offre il proprio intervento a costo zero grazie a un’equipe composta da diciotto tecnici tra i quali figurano ingegneri strutturisti e impiantisti, architetti, urbanisti, geologi, agronomi, geometri contabili, restauratori e, perfino, storici dell’arte.
La Struttura produce anche studi di fattibilità, analisi costi-benefici, piani di sicurezza per musei regionali ed elaborati specialistici a supporto di concorsi di progettazione, come nel caso del nuovo ospedale di Siracusa.
Nel 2020 si prevede di completare trenta ulteriori progettazioni esecutive a beneficio di enti locali e istituzioni regionali. «Com’è ovvio – chiarisce il presidente Musumeci – oltre che dell’Ufficio speciale, l’amministrazione regionale si avvale anche di professionisti esterni, incaricati secondo le procedure consentite dalla legge. Una ulteriore opportunità di lavoro offerta a tanti giovani tecnici che soffrono la difficile congiuntura».

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci