spot_imgspot_img
HomeRegioneNoto, dal governo Musumeci oltre due milioni per tre beni religiosi da...

Noto, dal governo Musumeci oltre due milioni per tre beni religiosi da restaurare

PALERMO – Dal Governo Musumeci arrivano oltre due milioni di euro per la tutela del patrimonio storico della capitale del barocco siciliano. L’Assessorato regionale alle Infrastrutture, infatti, ha formalizzato i decreti di finanziamento di ben tre opere di riqualificazione architettonica nel Comune di Noto: 780mila euro per la ristrutturazione di parte del Seminario della Basilica del Ss. Salvatore e dell’annesso Torrione; 800mila euro per il restauro di un’ala del Convento delle suore benedettine del Ss. Sacramento e altri 800mila euro per il miglioramento strutturale della chiesa e dell’Eremo di San Corrado fuori le mura.

Pubblicità

“Il Comune di Noto – dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone – dovrà adesso mandare in gara i lavori entro 180 giorni e confidiamo nell’impegno dell’amministrazione locale per accelerare sui tempi. Su tre beni artistico-religiosi di inestimabile valore la Regione Siciliana investe per garantirne la conservazione e creare lavoro, tutelando l’identità architettonica di Noto che è un motore economico-turistico fondamentale per l’intera Isola”.

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione PA
Redazione PA
Redazione Palermo
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli