Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Frazzanò, nuovo consolidamento per l’area urbana

Tempo di lettura: < 1 minuto

Nell’ultimo decennio il territorio di Frazzanò, piccolo Comune del Messinese, è stato a più riprese tormentato da movimenti franosi che hanno lesionato strade e fabbricati. I danni maggiori e, di conseguenza, le condizioni più accentuate di rischio si sono registrate nel quartiere Timpa che si trova a monte della centralissima via Libertà, lì dove sono ubicati, tra l’altro, gli edifici che ospitano la scuola elementare e quella media.

L’intera area urbana è stata classificata R4 proprio per la particolare fragilità di un suolo che, poco a poco, rischia di risucchiare ogni infrastruttura, minacciando costantemente l’incolumità degli abitanti. Ecco perchè, così come è già stato fatto per la via Amato Machì, altra zona in condizioni critiche, l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, è ancora pronto a intervenire. Complessivamente sono stati stanziati due milioni e settecentomila euro e anche questi altri lavori di consolidamento sono già stati messi in gara dalla Struttura commissariale diretta da Maurizio Croce: le offerte potranno essere presentate fino al prossimo venti febbraio.

Nel quartiere, così come è stato accertato dai sopralluoghi effettuati dai tecnici, risultano compromessi pure alcuni muri di sostegno e sarà perciò necessario realizzare una serie di paratie di pali di diverso diametro. Fondamentale sarà, inoltre, il ripristino e il completamento dei sistemi di raccolta delle acque: quelli esistenti, infatti, risultano irrimediabilmente danneggiati. Un’opera complessiva di regimazione delle acque di superficie servirà, infine, a ridurre al minimo nuovi processi erosivi. Tutti interventi che, finalmente, serviranno a stabilizzare quel versante, ad oggi insicuro, in cui sorge buona parte dell’abitato di Frazzanò.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci