Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Finanziato progetto esecutivo per litorale di Noto

Negli ultimi decenni un arretramento di venti metri della linea di costa oltre ai danni che le mareggiate hanno prodotto alle strutture e agli stabilimenti balneari

PALERMO – Negli ultimi decenni un arretramento di venti metri della linea di costa oltre ai danni che le mareggiate hanno prodotto alle strutture e agli stabilimenti balneari sul litorale di Noto, nel Siracusano, e ora l’intervento dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico guidato dal presidente della Regione, Nello Musumeci e diretto da Maurizio Croce, per proteggere l’intera area. E’ stata infatti finanziata la progettazione esecutiva per i lavori di riqualificazione paesaggistica e ambientale del tratto di costa Lido di Noto.

Si tratta di un’opera che si attende dal 2006, anno in cui l’azione ondosa produsse i maggiori danni tra cui il crollo di una villetta a seguito di infiltrazione d’acqua nelle sue fondamenta. Nel 2014, sempre per effetto dell’azione incessante del mare, la caduta del muro di sostegno – riparato dal Comune – che separa la spiaggia da piazzale Corrado Sallicano. Un fenomeno erosivo che viene oggi contrastato nei suoi vari aspetti e con varie misure: la ricostruzione della spiaggia tramite il ripascimento e la realizzazione di tre pennelli in pietrame naturale, per mettere in sicurezza il sito e per restituirlo alla sua naturale fruizione turistica.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci