Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Giornate Siciliane di Psicotraumatologia e Psicologia dell’Emergenza, Piazza Armerina V Edizione

Nei giorni 6, 7 e 8 Settembre a Piazza Armerina (En) dell’ex convento di Sant’Anna; le parole chiave attorno cui verteranno gli interventi di docenti e relatori saranno: Memoria, Perdita e Costruzione.

Tempo di lettura: 2 minuti

Un appuntamento fisso e a cadenza biennale, quello organizzato da Psicologi per i Popoli Regione Sicilia, che nei giorni 6, 7 e 8 Settembre a Piazza Armerina (En) riproporrà le ormai note Giornate Siciliane di Psicotraumatologia e Psicologia dell’Emergenza, giunte quest’anno alla loro V edizione.
Come di consueto, nel corso delle tre giornate professionisti di respiro nazionale ed internazionale saranno impegnati nel promuovere e condividere le loro prassi a partire dalle svariate esperienze condotte sul campo. Una preziosa occasione di incontro tra professionisti operanti nel settore e studenti desiderosi di approfondire le tematiche legate all’intervento in emergenza o nella post emergenza; un modo di fare rete e consolidare legami già esistenti e per conoscere la realtà della psicologia dell’emergenza, a partire dalle esperienze condotte in Sicilia, oltre che nel territorio nazionale ed estero. Cornice dell’evento sarà quella dell’ex convento di Sant’Anna; le parole chiave attorno cui verteranno gli interventi di docenti e relatori saranno: Memoria, Perdita e Costruzione.

 

Si segnala inoltre che sabato 7 Settembre alle 20.00, presso la Galleria d’arte Triskelion di Piazza Armerina sarà possibile partecipare all’inaugurazione della mostra di alcuni scatti realizzati nell’ambito del progetto “Boys Don’t Cry” a cura della fotografa Ludovica Anzaldi, che sarà ospite e relatrice del convegno e racconterà dell’esperienza di integrazione ed espressione di sé condotta insieme ad alcuni giovani migranti ospiti di un centro di accoglienza siciliano.

Psicologi per i Popoli Regione Sicilia è una Associazione di Volontariato di Protezione Civile operante nell’ambito della Psicologia dell’Emergenza per il supporto a persone e comunità colpite da emergenze o disastri di carattere traumatico, con sedi operative presenti in tutto il territorio regionale. È parte integrante della colonna mobile della Protezione Civile della Regione Siciliana, con il cui Dipartimento collabora attivamente per la formazione dei volontari e dei suoi stessi dipendenti. Da anni si fa promotrice di corsi e giornate seminariali con ospiti di livello nazionale e internazionale, cui si affianca anche una intensa attività operativa tra cui la presenza nelle Marche in fase post-terremoto, per il supporto alle comunità colpite da sisma e accolte in strutture di accoglienza lungo la costa adriatica e la collaborazione con alcuni SPRAR della provincia di Enna, oltre che con svariate Organizzazioni operanti in campo umanitario, per fornire assistenza psicologica ai rifugiati e richiedenti asilo. Fa parte della rete ESPRÌ – Emergenze Sociali Psicologiche Ricerca Intervento – che ha per scopo lo studio, l’analisi e la promozione di conoscenze, competenze e abilità della psicologia dell’emergenza, coinvolgendo le realtà territoriali attive a vario titolo nel portare assistenza e aiuto umanitario a persone, gruppi e comunità in difficoltà o colpite da gravi incidenti o calamità naturali, oltre che la promozione di una cultura psicologica orientata ai valori dell’accoglienza, dell’inclusione e della valorizzazione delle diversità, concepite come motore e risorsa per il cambiamento e lo sviluppo dei singoli e delle comunità.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci