spot_imgspot_img
HomeCronacaReati tributari: sequestro beni per un milione di euro al rappresentante legale...

Reati tributari: sequestro beni per un milione di euro al rappresentante legale di una società

Il Gruppo della Guardia di Finanza di Siracusa ha eseguito un sequestro preventivo di beni immobili, mobili e disponibilità finanziarie nei confronti del rappresentante legale di una società operante nel settore del trasporto di merci, constatando ricavi non dichiarati per oltre 3 milioni di euro.

SIRACUSA – Il Gruppo della Guardia di Finanza di Siracusa ha eseguito un sequestro preventivo di beni immobili, mobili e disponibilità finanziarie nei confronti del rappresentante legale di una società operante nel settore del trasporto di merci, indagato per reati tributari.
L’attività trae origine da una verifica fiscale a conclusione della quale, mediante approfondite analisi della documentazione contabile, le Fiamme Gialle Aretusee sono riuscite a ricostruire il reale volume d’affari conseguito negli anni d’imposta ispezionati, constatando ricavi non dichiarati per oltre 3 milioni di euro.

Pubblicità

Particolarmente difficoltosa è stata la ricostruzione investigativa operata dai Finanzieri attesa la frammentaria tenuta delle scritture e dei registri contabili obbligatori.

Si è proceduto, pertanto, a deferire alla locale Autorità Giudiziaria il rappresentante legale della società per omessa dichiarazione fiscale.

Il GIP del Tribunale di Siracusa, quindi, su conforme richiesta della locale Procura della Repubblica, ha disposto il sequestro dei beni della società e, per equivalente, dell’indagato a tutela delle ragioni dell’Erario. I beni sequestrati dalla Guardia di Finanza a garanzia del credito erariale consistono, più in dettaglio, in beni immobili, mobili, quote societarie e disponibilità liquide esistenti su conti correnti bancari per circa un milione di euro.

Il ricorso allo strumento del sequestro preventivo anche per “per equivalente” rientra in una più ampia strategia operativa posta in essere dalle Fiamme Gialle, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica, volta non soltanto a scoprire le violazioni fiscali, ma anche – in una prospettiva di maggiore concretezza ed effettività dell’azione del Corpo – ad assicurare il reale recupero di risorse erariali illecitamente sottratte allo Stato.

La brillante operazione va ad inquadrarsi nell’ambito della prioritaria e specialistica attività di polizia economica – finanziaria istituzionalmente attribuita alla Guardia di Finanza, finalizzata al contrasto di ogni forma di evasione fiscale, quale importante misura funzionale al perseguimento degli obiettivi di giustizia ed equità sociale.

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli