Sicilia Report
Sicilia Report

Regione, 5 milioni a Palermo per ammodernare gli impianti di illuminazione

Un progetto dotato di fattibilità tecnica ed economica ma che era risultato in overbooking e dunque inizialmente non finanziato per carenza di risorse

PALERMO – La Regione Siciliana finanzia 5 milioni di euro al Comune di Palermo per interventi di efficientamento degli impianti di pubblica illuminazione della costa sud. Il decreto a firma del direttore generale Tuccio D’Urso consente di realizzare un progetto dotato di fattibilità tecnica ed economica ma che era risultato in overbooking e dunque inizialmente non finanziato per carenza di risorse. Per il governo Musumeci è stato possibile recuperarlo attingendo ai fondi dell’Autorità Urbana Palermo e Bagheria, misura che prevede appunto di erogare contributi prioritariamente ai progetti in overbooking ma già tecnicamente pronti.
L’intera somma a disposizione ammonta a 42 milioni e 650 mila euro per il totale rifacimento dell’illuminazione pubblica di Palermo. Il progetto da 5 milioni è il primo a essere finanziato, in attesa che il Comune predisponga altre iniziative per spendere gli oltre 37 milioni rimanenti.

Bottone 980×300

L’assessorato guidato da Alberto Pierobon prosegue così la strategia di sostegno agli enti locali nell’opera di ammodernamento di impianti e reti. I primi 5 milioni erogati a Palermo consentiranno di sostituire vecchi impianti, realizzati tra gli anni ’60 e ’70, con altri dotati di tecnologia all’avanguardia che produrrà una luce qualitativamente superiore, un risparmio dei consumi energetici e una riduzione del 60 per cento delle emissioni inquinanti. Nel dettaglio, saranno interessati complessivamente 18.750 ml di circuiti elettrici in diverse strade: via Messina Marine, via Pecori Giraldi via Amedeo D’Aosta, via XXVII Maggio, viale Dei Picciotti, via Laudicina, Corso dei Mille, Bretella laterale monte viale Regione Siciliana, via Salvatore Cappello. I corpi illuminanti sono 727, di cui 376 con lampade a vapori di mercurio da 400 W, 347 con lampade a vapori di mercurio da 250 W e 4 con lampade a vapori di mercurio da 150 W.

Il nuovo impianto sarà dotato di apparecchi a led di ultima generazione, di Classe A++, con la previsione di almeno il 50% di risparmio energetico. Saranno inoltre usate soluzioni tecnologiche intelligenti in linea con la strategia della Smart City, come pali intelligenti abilitanti Wi-Fi, videosorveglianza, sistemi per il monitoraggio ambientale. Saranno inoltre migliorate le condizioni di sicurezza dei cittadini mediante l’adeguamento dei parametri illuminotecnici dell’illuminazione stradale e delle aree pedonali e la videosorveglianza.

Commenti