spot_imgspot_img
HomeCronacaPalermo: rapine e aggressioni a commercianti, 2 arresti

Palermo: rapine e aggressioni a commercianti, 2 arresti

Rapine e aggressioni a commercianti. Agenti della Squadra mobile hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del capoluogo, nei confronti di un giovane e degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico nei confronti di un altro, entrambi italiani e con precedenti di polizia. Sono accusati, a vario titolo, di rapina, lesioni personali e ricettazione aggravate in concorso. Le indagini hanno riguardato complessivamente sei rapine, di cui una tentata, due episodi di ricettazione e altrettanti di lesioni personali aggravate, avvenuti a Palermo dal 23 dicembre 2023 fino al 13 aprile scorso. Dagli accertamenti è emersa la responsabilità anche di minorenni per i quali sono già state eseguite misure cautelari custodiali, di concerto con la Procura per i minorenni.

Pubblicità

 

Le indagini sono scattate dopo un primo colpo a una farmacia in piazza Ottavio Ziino, lo scorso 23 dicembre. In quell’occasione due giovani con il volto coperto e vestiti di scuro – di cui uno con un guanto alla mano sinistra -, dopo essere entrati nell’esercizio commerciale, tentarono una violenta rapina non andata a buon fine per via della presenza delle casse automatiche. L’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza e le impronte rinvenute sul monitor della farmacia e sullo sportello di un’auto rubata, utilizzata per tentare la rapina e successivamente rinvenuta in via Guarrazzi, hanno confermato il coinvolgimento di uno dei due indagati nel colpo. Altri elementi utili ad avvalorare il quadro indiziario nei confronti dell’indagano, spiegano gli investigatori della Mobile, sono stati ricavati dall’analisi del traffico telefonico, le cui connessioni dati internet ne hanno certificato la presenza in orari compatibili nella zona della farmacia assaltata.

 

Un’altra rapina con modalità analoghe è stata messa a segno il successivo 12 gennaio 2024, quando due persone, sempre con il volto coperto, minacciando i dipendenti con grosso coltello da cucina, rapinarono un supermercato in via Eugenio l’Emiro, portando via 1.400 euro in contanti. Dall’analisi dei sistemi di videosorveglianza, gli investigatori hanno notato delle singolari analogie con il tentativo di rapina nella farmacia. In particolare, l’abbigliamento utilizzato dai rapinatori era lo stesso indossato e che anche nella rapina al market uno dei malviventi aveva coperto con un guanto la mano sinistra. Anche in questo caso ulteriori conferme sono arrivate dall’analisi del traffico telefonico. La terza rapina è stata compiuta il 15 gennaio in un negozio di casalinghi, sempre in via Eugenio l’Emiro. Anche qui in azione due rapinatori, di cui uno armato con un grosso coltello da cucina e l’altro di una catena, che dopo aver minacciato i dipendenti alle casse riuscirono a portare via 1.244 euro in contanti, dandosi poi alla fuga a bordo di uno scooter. Le immagini registrate dalle telecamere e l’analisi del profilo Tik Tok di uno dei rapinatori ha permesso di identificare il malvivente armato di coltello.

Lo scorso 1 marzo, invece, la quarta rapina ai danni di una sala scommesse in via Eugenio l’Emiro. Bottino mille euro circa e in azione ancora una volta due persone con il volto coperto e sotto la minaccia l’uno di un coltello e l’altro di una pistola. Il quinto e sesto episodio di rapina contestati venivano messi a segno lo scorso 13 aprile, quando tre persone col volto travisato hanno fatto irruzione in due tabaccherie in corso Calatafimi e in piazza Ottavio Ziino. “In questi casi le modalità della rapina si rivelavano particolarmente efferate – spiegano dalla Questura di Palermo -, in quanto in entrambi i casi uno dei malviventi, armato di una roncola, dopo aver minacciato invano i titolari per farsi consegnare il denaro, li colpiva più volte provocando lesioni a una mano e lesioni gravi a una gamba”. Anche in questo caso decisive le immagini degli impianti di videosorveglianza e le impronte lasciate dai rapinatori.

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione PA
Redazione PA
Redazione Palermo
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli