Sicilia Report
Sicilia Report

Palermo: proiettile su scrivania manager della Grimaldi

Fit Cisl: "gesto vile". Todaro (presidente portuali): "sviluppati anticorpi contro intimidazioni"

Palermo, 22 feb. – Intimidazione ai danni di un manager della compagnia di navigazione Grimaldi, a Palermo. Un proiettile è stato trovato stamani sulla scrivania di Alessandro Bisanti, nei locali del suo ufficio in via Emerico Amari. Sulla vicenda indaga la Polizia.

Bottone 980×300

Intanto arriva la solidarietà della Fit Cisl Sicilia. “Siamo vicini al dirigente e condanniamo questi gravi episodi. Siamo certi che le forze dell’ordine faranno chiarezza” dicono Dionisio Giordano, segretario generale Fit Cisl Sicilia, e Nino Napoli, dirigente regionale Fit Cisl Portualità, che si dicono “convinti che gesti così vili non scoraggeranno l’azione del dirigente”.

“Quello che è successo è grave e inquietante. Ma se qualcuno pensa che si possa tornare a un passato che ormai ci siamo messi alle spalle ha fatto male i conti: troverà un muro”. E quanto afferma Giuseppe Todaro, presidente dei lavoratori portuali commentando la grave intimidazione subita dal direttore della sede palermitana della Grimaldi Group. “Ad Alessandro Bisanti – prosegue Todaro – va la nostra solidarietà incondizionata e soprattutto la nostra vicinanza. Il sistema porto ha sviluppato gli anticorpi contro ogni tipo di infiltrazione e intimidazione. Sono sicuro che questo gesto vile non condizionerà il percorso di legalità che è stato intrapreso in questi anni”.

La delegazione territoriale di Palermo di Sicindustria ha espresso “solidarietà” alla società di armatori Grimaldi Group, “bersaglio di un grave attacco intimidatorio: un proiettile sulla scrivania del dirigente palermitano Alessandro Bisanti”. “E’ inaccettabile la logica del ricatto e della minaccia per provare ad interferire nelle dinamiche dell’impresa, gli industriali di Palermo condannano la viltà del gesto e si schierano a fianco dell’impresa”, si legge in una nota.

“Le minacce subite da Bisanti, di cui ho avuto modo di apprezzare le doti professionali e umane, rappresentano un fatto gravissimo e inquietante, un episodio vile provocato da chi vuol creare paura e tensione per far prevalere interessi che nulla hanno a che vedere con le regole di correttezza”. A dirlo è Pasqualino Monti, presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia occidentale, esprimendo solidarietà ad Alessandro Bisanti, direttore della sede palermitana della compagnia marittima Grimaldi, a cui è stato recapitato un proiettile.

“Negli ultimi tre anni l’Adsp del mare di Sistema portuale è impegnata in un’operazione profonda di rilancio dell’attività e dell’immagine dei suoi porti – aggiunge -: una fondamentale componente di tale azione è che tutto avvenga nel rispetto e nella tutela della legalità.Siamo consapevoli che non può esserci crescita se non accompagnata da uno sviluppo, concreto, dei valori della legalità, dal rispetto delle leggi. Confido nell’azione delle forze dell’ordine per fare chiarezza su quanto accaduto. Certe gravi intimidazioni – conclude Monti – appartengono a un passato da cui l’intera città di Palermo ha preso le distanze e, dunque, non sono assolutamente tollerabili da parte nostra. Tutti proseguiremo la nostra attività amministrativa con rinnovati forza e vigore”.
(Adnkronos)

Commenti