Sicilia Report
Sicilia Report

Omceo Palermo dedica una cappella ai medici morti facendo loro lavoro

L'occasione sarà la "Giornata nazionale dei camici bianchi" che si celebrerà il 20 febbraio di ogni anno per ricordare tutte le vittime del Covid

Palermo, 9 feb. – Sarà dedicata a tutti i camici bianchi che hanno sacrificato la loro vita per il lavoro la Cappella di Villa Magnisi, sede dell’Ordine dei medici di Palermo. L’occasione sarà la “Giornata nazionale dei camici bianchi” che si celebrerà il 20 febbraio di ogni anno per ricordare tutte le vittime del Covid. La cerimonia di titolazione della Cappella e del sacrario si svolgerà alle 11, a Villa Magnisi.

Bottone 980×300

“Una ricorrenza drammatica – sottolinea il presidente dell’Ordine dei medici Toti Amato, componente della Federazione nazionale Fnomceo – che non bisogna dimenticare per ricordare i colleghi e il personale sanitario che non sono più con noi per avere sacrificato la loro vita con abnegazione, ma anche per onorare ogni singolo professionista che tuttora affida le sue competenze al servizio della salute di tutti”.

Alla cerimonia saranno presenti anche l’arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice, i rappresentanti delle comunità religiose musulmana, ebraica e ortodossa, vertici istituzionali regionali e nazionali, il mondo universitario e medico. “E’ un messaggio di grande portata – afferma Amato – Sintetizza il pieno riconoscimento di quell’abnegazione di centinaia di medici, infermieri e operatori socio-sanitari che hanno salvato vite in un’emergenza pandemica senza precedenti. Forse oggi tutto è più chiaro, così come il dovere di onorare i loro sacrifici e quelli delle loro famiglie”.
(Adnkronos)

Commenti