spot_imgspot_img
HomeCronacaMafia: Palermo, beni per un milione sequestrati a esponente Cosa nostra

Mafia: Palermo, beni per un milione sequestrati a esponente Cosa nostra

PALERMO – Beni per circa un milione di euro sono stati sequestrati dai carabinieri del Comando provinciale di Palermo a Leandro Greco, 33 anni, arrestato nel 2018 nell’ambito dell’operazione ‘Cupola 2.0’ e condannato nel 2020 a 12 anni do carcere “per partecipazione all’associazione mafiosa Cosa nostra con ruolo direttivo”. Il provvedimento di sequestro è stato emesso dalla Sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo su richiesta della procura.

Pubblicità

 

Le indagini e le dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, hanno consentito di dimostrare come Leandro, detto ‘Michele’ figlio di Giuseppe e nipote in linea diretta di Michele, detto ‘il Papa’, si sia fatto promotore della riorganizzazione della Commissione provinciale di Cosa nostra, prendendo parte a numerosi incontri con esponenti di vertice di altri mandamenti. Sempre Greco sarebbe stata la figura designata ad assumere un ruolo di primo piano nel mandamento di Ciaculli. Il sequestro ha riguardato due imprese individuali di ristorazione e di ingrosso di prodotti ortofrutticoli a Palermo, un’unità immobiliare destinata a laboratorio artigianale e 12 rapporti bancari.

 

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione PA
Redazione PA
Redazione Palermo
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli