Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

UniPa
Le attività del Laboratorio di riferimento regionale per la Sicilia Occidentale per l’emergenza Sars-CoV-2 diretto dal prof. Francesco Vitale

Dall’avvio dell’emergenza COVID-19, ad oggi, il laboratorio ha processato circa 7335 tamponi per la ricerca del virus Sars-CoV-2

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO – Il Laboratorio di Riferimento Regionale per la sorveglianza epidemiologica e virologica dei virus influenzali, incardinato presso l’Unità Operativa Complessa di Epidemiologia Clinica del Policlinico Universitario “Paolo Giaccone”, con responsabile il prof. Francesco Vitale dell’Università degli Studi di Palermo è attivamente coinvolto nella gestione della corrente emergenza Pandemica e, nel particolare, nelle attività di sorveglianza epidemiologica e virologica sul Sars-CoV-2 in quanto laboratorio accreditato dall’Istituto Superiore di Sanità afferente alla rete italiana Influnet e riconosciuto come Laboratorio di riferimento regionale per la Sicilia Occidentale per l’emergenza Sars-CoV-2 nella circolare del Ministero della Salute n. 0007922 del 09/03/2020.

L’attività del Laboratorio consiste nell’analisi molecolare dei tamponi prelevati su casi sospetti di infezione/malattia. Brevemente, l’attività consiste nell’estrarre gli acidi nucleici da cellule umane, prelevate dalla mucosa nasale e faringea, nonché dall’epitelio delle vie respiratorie, tramite lavaggio bronco-alveolare, da sottoporre ad amplificazione tramite RT Real Time PCR, utilizzando le linee guida e le metodiche adottate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dai Center for Diseases Control and Prevention di Atlanta (USA) e non è basata sull’uso di kit commerciali di laboratorio.

Tale attività viene espletata in raccordo con l’Assessorato Regionale per la Salute ed i Dipartimenti di Prevenzione delle ASP delle province coinvolte.
Dall’avvio dell’emergenza COVID-19, ad oggi, il laboratorio ha processato circa 7335 tamponi per la ricerca del virus Sars-CoV-2, provenienti da tutte le province della Sicilia occidentale (Agrigento, Caltanissetta, Trapani, Palermo) con 511 positivi. I tamponi provengono dalla popolazione generale e da soggetti ricoverati presso strutture del Servizio Sanitario Regionale (SSR), e sono prelevati su casi sospetti di COVID-19 e loro contatti stretti, nonché sul personale socio-sanitario operante in tutte le articolazioni assistenziali del SSR (Aziende Sanitarie, Aziende Ospedaliere, Strutture Residenziali Assistite, Ambulatori, Rete dell’emergenza-Urgenza, Strutture private accreditate, Assistenza primaria e Continuità assistenziale).

Il laboratorio opera in regime di h24 ed ha una dotazione organica pari a 7 tra Dirigenti medici e sanitari, 6 tecnici di laboratorio biomedico.
In media i tempi di processamento di un campione ammontano a circa 4 ore, ma questo timing risente del volume di tamponi conferiti al Laboratorio.
Il laboratorio è dotato di apparecchiature e tecnologie avanzate nell’ambito dell’attività di sorveglianza e di epidemiologia molecolare, e tra questi si annoverano estrattori automatizzati e amplificatori di acidi nucleici di tecnologia RT Real Time PCR, sequenziatori e analizzatori di materiale genetico (metodo Sanger e WGS).

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci