Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Sindaco di Messina: “comune parte civile, non si gioca sulla pelle delle persone”

Ad annunciarlo in una diretta Facebook è il sindaco della città dello Stretto, Cateno De Luca, all'indomani del terremoto giudiziario che si è abbattuto sulla sanità siciliana

Palermo, 31 mar. – “Il Comune di Messina si costituirà parte civile, andrò avanti fino in fondo perché non è consentito alla politica di giocare con la pelle delle persone. Questi personaggi parlavano dei malati che morivano come fossero sacchi di patate. Che schifo!”. Ad annunciarlo in una diretta Facebook è il sindaco della città dello Stretto, Cateno De Luca, all’indomani del terremoto giudiziario che si è abbattuto sulla sanità siciliana con l’inchiesta della Procura di Trapani sulla presunta manipolazione dei dati relativi ai contagi Covid in Sicilia che vede indagato, tra gli altri, l’ormai ex assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, dimessosi ieri dopo la notizia dell’indagine.

Pubblicità

“Sono fermamente convinto – aggiunge – che molti decessi, l’impennata della diffusione del virus e anche il danno causato a Messina con l’istituzione della zona rossa che ho dovuto richiedere siano dovuti esattamente a questo comportamento: non adottare i provvedimenti necessari. Sono stato lasciato solo e criticato perché ho preso provvedimenti che altri non hanno preso perché dovevano coprire quelle che ho sempre denunciato: le debolezze strutturali della sanità siciliana”.
(Adnkronos)

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: