Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Asp Enna: “somministrate 38.841 dosi vaccino, il 75% è Pfizer”

Quasi 8mila gli over 80 vaccinati, ma anche 943 inoculazioni tra 20 e 29 anni

Palermo, 15 apr. – Sono complessivamente 38.841, fino a martedì scorso, i vaccini somministrati in provincia di Enna, conteggiando prime e seconde dosi in 97 giorni di attività dei centri vaccinali. In particolare, nel centro vaccinale dell’Umberto I di Enna sono stati 24.911 i vaccini inoculati; a Nicosia 6.640, a Piazza Armerina 6.105 e a Leonforte 1.185. Il 53 per cento delle dosi è stato somministrato alle donne, il restante 47 per cento a uomini. A fornirei dati è l’azienda sanitaria provinciale di Enna, spiegando che le prime dosi ammontano al 68 per cento del totale di somministrazioni, il restante 32 per cento è riferito alla somministrazione di prima e seconda dose.  Le dosi Pfizer somministrate sono in totale 29.198, pari al 75,17 per cento del totale, 6.723 è la somma delle dosi AstraZeneca (17,31 per cento) e Moderna (7,52 per cento, pari a 2.920 dosi). I soggetti vaccinati con almeno una dose si distribuiscono per età nel seguente modo: 7.827 sono i cittadini over 80 anni; 5.427 nella classe di età 70-79 anni; 4.141 tra 60 e 69 anni, 3.927 tra 50 e 59 anni, 2.339 tra 40 e 49 anni, 1.420 tra 30 e 39 anni, 943 tra 20 e 29 anni e, infine, 45 tra 16 e 19 anni.

 

Bottone 980×300

Sul totale delle somministrazioni effettuate, i cittadini della provincia di Enna appartenenti alle classi di età superiori a 60 anni che hanno ricevuto almeno una dose sono 16.350 (il42 per cento del totale); gli anziani delle strutture di lungo degenza (tutti vaccinati) sono 1.761, per lo più grandi anziani; i soggetti vulnerabili per patologia 6.632; il personale sanitario 5.835; gli appartenenti al mondo della scuola 2.660 e 841 gli appartenenti alle forze dell’ordine.  “Il report evidenzia i risultati conseguiti dall’Azienda in merito alla protezione delle fasce più fragili della popolazione della Provincia, anziani, vulnerabili, operatori di settori pubblici strategici – dice il direttore generale dell’Asp di Enna, Francesco Iudica -. La macchina organizzativa è sempre in moto per affrontare la campagna vaccinale con tempestività e tenendo conto delle risorse disponibili: il plauso agli operatori sanitari impegnati fino allo stremo si affianca all’invito rivolto alla popolazione di vaccinarsi al più presto e senza alcuna remora”.
(Adnkronos)

 

 

I commenti sono chiusi.