Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280
Angelo Mazzeo

Ugl: A Librino atti vandalici concatenati, serve una svolta incisiva per la legalità

 

Facciamo anche nostro il grido di allarme, l’ultimo lanciato in ordine di tempo, dall’Istituto “Mary Poppins” di Librino, rafforzando ulteriormente la richiesta di una maggiore attività di controllo e sostegno da parte delle istituzioni competenti.” Lo dice Angelo Mazzeo, componente della segreteria confederale della Ugl di Catania, all’indomani dell’ennesimo atto di vandalismo che si è registrato nei locali gestiti dall’Associazione Onlus “Primavera” guidata dal presidente Anna Pennisi. “E’ ormai evidente – continua Mazzeo – l’escalation di atti concatenati che segnano l’avversione di qualcuno nei confronti di questi presidi di legalità e socialità. Davanti a questo occorre imprimere un’accelerazione, anche per evitare nuovi episodi a danno di tutti quei presidi di cittadinanza attiva che operano nei quartieri della nostra città che hanno maggiore bisogno della presenza delle istituzioni a vario titolo. Nel caso della “Mary Poppins”, cui siamo vicini anche per vicende legate al mantenimento dei livelli occupazionali nei servizi in convenzione con il Comune, riteniamo che lo sforzo debba essere maggiore perché, oltre ad essere un punto di riferimento educativo nel quartiere, è la fonte di lavoro per un numero considerevole di catanesi. Con il segretario Musumeci e con tutta la nostra organizzazione sindacale auspichiamo e speriamo, quindi, di vedere rapidamente una svolta incisiva per un concreto aiuto alle associazioni ed alla parte sana delle nostre periferie.”

I commenti sono chiusi.