Nell’auditorium comunale di San Gregorio è stata presentata la squadra dell’“A.s.d. Club Calcio San Gregorio” e gli obiettivi che la dirigenza, e il presidente Orazio Ursino, si sono prefissati.

Pubblicità

La squadra, militante nel campionato regionale di Promozione, girone “C”, sabato incontrerà la “Don Bosco 2000” di Aidone in casa. La parola d’ordine è “vincere”.

A presentare il nuovo assetto sono stati il presidente della squadra, Orazio Ursino, il responsabile della sezione giovanile, Emanuele Ursino, il sindaco, Carmelo Corsaro e l’assessore allo Sport Giovanni Zappalà.

«Con sacrificio e tenacia presentiamo la squadra alla cittadinanza – ha sottolineato l’assessore allo Sport, Giovanni Zappalà -, dopo un anno che ci ha visti penalizzati dalla pandemia. Un grande grazie va al presidente, Orazio Ursino, che ha creduto e crede in questa bella realtà. Noi dell’amministrazione staremo quanto più possibile vicini alla squadra». Infatti il primo cittadino, Carmelo Corsaro ha annunciato: «È sempre una gioia mettere in campo la speranza di vedere lo stadio aperto con tanti giovani che indossano la nostra maglia e i nostri storici colori gialloblu – ha commentato-. È nostra volontà restaurare il campo sportivo e investire un 1 milione e 300 mila euro nell’impianto sportivo affinché venga adattato ai tempi moderni». Il presidente, Orazio Ursino: «Dopo la pandemia abbiamo faticato a ripartire – ha confessato – ho avuto qualche incertezza dovuta alle titubanze degli sponsor che ci avevano sostenuto all’inizio, anche loro colpiti da quest’anno funesto. Vorremmo qualche sostegno psicologico in più anche da parte dei tifosi – ha continuato Ursino – che sono stati latitanti in questo periodo mentre molto vicina è stata l’amministrazione comunale. San Gregorio è un Comune ricco – ha concluso – e con la forza dei suoi imprenditori si potrebbe avere una squadra in Serie “D”».

La dirigenza, nonostante il periodo, guarda al mercato acquisti, così come ha annunciato il direttore sportivo Angelo Carta: «Speriamo che la pandemia non fermi più il calcio dilettantistico. I ragazzi sono motivati, sabato ci sarà una partita importantissima e devono arrivare i primi tre punti. Abbiamo in mente di acquistare due attaccanti centrali; il primo firmerà a giorni».

A fare da collante in questa grande famiglia che nasce dai primi calci della San Pio X e che è culminata nell’Asd Calcio San Gregorio è il direttore generale Paolo Pavone che è anche PR e addetto alla comunicazione.

Presenti all’incontro anche il vicesindaco, Seby Sgroi, l’assessore Giusi Lo Bianco, il consigliere Roberto Pedalino.

La squadra è composta dai portieri Cantone, Carluccio e Santoro; dai difensori Privitera, Campagna, Strano, Sciuto, Nicolosi, Siaka, Calì, Sidat e Panebianco; dai centrocampisti Torre, Lampard, Provenzano, Bonanno, Tringale, Scaglione, Santangelo, Rubino, La Pusata e Condorelli; dagli attancanti Intravaia, Indelicato, Garufi che è anche il capitano, Cariotti e Cappello.

Della dirigenza, presieduta da Orazio Ursino, fanno parte: l’allenatore Alfio Cocivera, i vice Rubino e Calcaterra; il preparatore dei portieri, Chiarenza, il direttore generale, Paolo pavone, il direttore sportivo Angelo Carta, il team manager Tringale, il dirigente Bruno e Carmela Vicino, massaggiatore e Tecnico sportivo.

COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità