Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280
Foto archivio ©SR.it

Formazione per i percettori del Reddito di Cittadinanza, attivati tirocini “on the job”

Il progetto del Distretto Socio Sanitario 16, approvato nell’ambito dell’Avviso 3/2016 Pon Inclusione, prevede l’attivazione ed il finanziamento di 600 tirocini

Ripartire dalle competenze riqualificando le proprie capacità e migliorando la spendibilità del mercato del lavoro: è quello che si propone il piano del Distretto Socio Sanitario 16, capofila il Comune di Catania, attivando un progetto inserito nel Pon Inclusione.
L’opportunità è dedicata ai percettori del Reddito di Cittadinanza, residenti nelle aree di riferimento, che potranno beneficiare di 6 mesi di formazione ‘on the job’ in aziende per riqualificare le proprie competenze e migliorarne la spendibilità del mercato del lavoro, avvantaggiati inoltre di un’indennità mensile di 600 euro. Previste 600 dotazioni per i tirocini del Pon Inclusione del valore di 4 mila euro ciascuno, previste dal Distretto Socio Sanitario 16 comprendente i territori dei comuni di Catania, Misterbianco e Motta Sant’Anastasia.

Pubblicità

Il tirocinio benché non si configuri come rapporto di lavoro, rappresenta la misura principale di inserimento nel mercato, un’esperienza formativa e di orientamento all’interno dei contesti produttivi. L’opportunità del tirocinio è anche l’occasione per tanti datori di lavoro che operano nei territori del distretto, di selezionare e formare il personale idoneo a supportare la ripartenza della propria azienda e per l’incremento delle attività in corso. L’impresa, usufruendo di una copertura spese di 400 euro potrà in 6 mesi di tirocinio, formare il personale e trasformarlo in supporto operativo e produttivo. Ampi i requisiti per accedere al progetto: aziende con 5 lavoratori due tirocini; da 6 a 21 lavoratori quattro tirocini; oltre i 21 lavoratori il 20% della forza lavoro.
Il progetto del Distretto Socio Sanitario 16, approvato nell’ambito dell’Avviso 3/2016 Pon Inclusione, prevede l’attivazione ed il finanziamento di 600 tirocini extracurriculari di inserimento o reinserimento lavorativo avvalendosi dei centri per l’Impiego quali promotori dei percorsi e dei progetti formativi.
“E’ ora il momento di ripartire – spiega l’assessore del comune di catania ai Servizi sociali e alla Famiglia, Giuseppe Lombardo – farlo con l’impegno di tutti è il requisito del successo, mettere in condizione ciascuno di dare il proprio contributo e sviluppare le potenzialità dormienti è un dovere ma anche un investimento in produttività ed efficienza”.

Le aziende interessate a partecipare potranno prendere contatto anche direttamente con l’assessorato alla Famiglia e alle Politiche sociali del Comune di Catania costituito appositamente per la gestione del progetto e contattabile all’indirizzo mail: [email protected] presso la sede dell’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Catania in Via Dusmet.

 

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: