Fuochi d'artificio
Foto archivio

CATANIA – Nella decorsa notte personale delle Volanti, a seguito di numerose segnalazioni giunte su linea 112 N.U.E., si recava in Via della Lucciola, dove erano state segnalate diverse esplosioni di fuochi artificiali. Giunti sul posto, gli agenti riscontravano la presenza di numerose persone su strada intente ad assistere all’esplosione. Tutti gli astanti venivano fatti allontanare per mettere in sicurezza le stesse persone e il sito. Gli agenti, accertavano che i fuochi artificiali erano stati fatti esplodere per “onorare” la memoria di un noto pregiudicato che nella giornata odierna avrebbe compiuto 50 anni.

Pubblicità

 

Per il reato di detenzione di materie esplodenti e accensioni e esplosioni pericolose, veniva deferito in stato di libertà un cittadino catanese, classe 2001, che si assumeva la paternità di tutto il materiale esplodente rinvenuto: cinque catene di fuochi illegali per un totale di 17 batterie di tubi monocolpo, aventi una massa attiva di esplosivo pari a 7043,7 grammi, collegati tra loro da una miccia pirotecnica a rapida combustione, priva di qualsiasi etichettatura e del peso complessivo di 350 grammi. Nell’occorso è stato fatto intervenire personale della Polizia Scientifica e del Nucleo Artificieri, che hanno rispettivamente provveduto a documentare il tutto e a mettere in sicurezza il materiale sottoposto a sequestro, come disposto dal P.M. di turno. Il medesimo magistrato autorizzava la distruzione del materiale pirotecnico poiché non poteva essere custodito in modo sicuro.

0 0 voti
Valuta articolo
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti