15.1 C
Catania
mercoledì, Aprile 17, 2024
spot_imgspot_img
HomeProvinceCataniaFarmaci non compatibili a pazienti, arrestato infermiere professionista per duplice omicidio

Farmaci non compatibili a pazienti, arrestato infermiere professionista per duplice omicidio

CATANIA – Nella giornata di ieri è stata data esecuzione, nei confronti di VILLANI CONTI Vincenzo (classe 1972), alla misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale in data 5 luglio 2022, su richiesta avanzata da questa Procura, in quanto ritenuto responsabile, allo stato degli atti e in relazione alla fase processuale che non ha ancora consentito l’intervento delle difese, di avere commesso, in violazione ai doveri derivanti dal suo ruolo di infermiere professionista, un  duplice omicidio in danno due persone ricoverate presso il reparto Medicina e Chirurgia d’Accettazione e Urgenza di un nosocomio cittadino, mediante somministrazione, con modalità estranee ad esigenze terapeutiche, dei farmaci Diazepam e Midazolam.

Pubblicità

 

Gli accertamenti tecnici ed in specie la consulenza medico-legale e le analisi tossicologiche eseguite  dopo la riesumazione dei cadaveri dei due pazienti, hanno infatti  permesso di accertare che  il decesso delle due persone fosse avvenuto dopo il turno notturno svolto dall’indagato, che nelle cartelle cliniche di detti pazienti non risultasse indicata la prescrizione dei segnalati farmaci, proprio perché del tutto controindicati rispetto alle patologie sofferte dai medesimi e, infine, come sui cadaveri, pur a distanza di diversi mesi dalla morte, fossero presenti tracce significative di tali farmaci: “Sia nei campioni biologici dei due pazienti i dati relativi al Midazolam e al Diazepam sono compatibili con una somministrazione delle sostanze avvenuta pressoché contemporaneamente (…) determinando un aumento reciproco degli effetti tossici sull’apparato respiratorio. Considerando le condizioni cliniche delle due pazienti, la grave compromissione della loro funzione respiratoria avrebbe dovuto costituire – ex se – una controindicazione specifica alla somministrazione”.

Il quadro indiziario raccolto, in esito a lunghe e complesse indagini, condotte dalla sezione della Squadra Mobile catanese dedicata ai “Reati contro la Persona ed in pregiudizio di minori e reati sessuali”, è stato pienamente condiviso da questo Ufficio, permettendo di richiedere ed ottenere, dal competente Giudice per le Indagini Preliminari, la misura cautelare carceraria  nei confronti  del citato VILLANI CONTI Vincenzo determinandone la sua cattura e traduzione, dopo le formalità di rito, presso la Casa Circondariale per ivi essere mantenuto a disposizione dell’A.G. procedente.

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli