I Carabinieri della Compagnia di Catania Fontanarossa, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Ispettorato Lavoro e del N.A.S. di Catania, nonché del 12° Reggimento Sicilia, hanno svolto una vasta attività di controllo nel territorio dei quartieri di San Giorgio e Librino di Catania, finalizzato al contrasto della criminalità in genere ed al controllo degli esercizi pubblici.
In particolare è stata denunciata per furto aggravato la 46enne titolare di un chiosco in via Del Principe che, abusivamente, aveva allacciato l’impianto elettrico del proprio esercizio commerciale alla rete pubblica, nonché per invasione di terreni ed edifici avendo collocato 2 gazebi privi di qualsiasi autorizzazione.

Pubblicità

Nel corso del servizio i militari, coadiuvati per la specifica attività dai tecnici della “Enel-Distribuzione” e da personale della Polizia Locale, hanno altresì proceduto al controllo di:

  • un chiosco bar che è stato sanzionato per occupazione abusiva della sede stradale per avervi collocato sedie e tavolini, nonché per la presenza di un lavoratore irregolare che ha comportato una sanzione di 6000 euro e la conseguente sospensione dell’attività commerciale;
  • un panificio ove è stata riscontrata la presenza di 4 lavoratori irregolari con una sanzione complessiva di 16.400 euro e la sospensione dell’attività commerciale.

Nell’ambito dell’attività, inoltre, particolare attenzione è stata riservata alla verifica delle prescrizioni imposte alle persone sottoposte agli arresti domiciliari, nonché sono stati dislocati alcuni posti di controllo nel perimetro dell’area per garantire la sicurezza stradale, che hanno consentito di identificare 18 persone e controllare 15 veicoli con conseguente irrogazioni di 8 sanzioni amministrative per violazioni al C.d.S..