CATANIA – Musica, teatro, danza, cinema e audiovisivo, reading e  letteratura: è ampio il ventaglio di generi ed  espressioni artistiche che compagnie, produzioni e operatori culturali possono proporre all’Amministrazione comunale per arricchire il cartellone del Catania Summer Fest 2021.
E’ online sul sito www.comune.catania.it l’avviso per manifestazioni di interesse finalizzato al reperimento di proposte da presentare al pubblico dell’estate catanese, con eventi previsti sino a ottobre  nella suggestiva cornice di siti di particolare rilevanza quali la corte del Palazzo della Cultura, il piazzale delle Carrozze del Giardino Bellini, la corte del Castello Ursino.
L’obiettivo dell’Amministrazione è quello di promuovere cultura e turismo, ma anche economia e sviluppo, contribuendo a favorire la ripresa delle attività del settore con il coinvolgimento di un vasto pubblico e la piena fruizione degli spazi urbani.
“L’emergenza epidemiologica – affermano il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore alla Cultura Barbara Mirabella -ha causato la cancellazione di eventi e spettacoli, e l’intero comparto del settore è in grave difficoltà economica. Con la realizzazione di questo cartellone intendiamo esprimere vicinanza ai numerosi professionisti di quello che è uno dei settori strategici per la nostra città,  mettendo in atto misure urgenti e necessarie a sostegno di cultura, turismo e spettacolo che possano dare una spinta per il rilancio di tutte le attività che hanno particolarmente sofferto le restrizioni imposte dal covid”.
Gli operatori culturali interessati, con almeno tre anni di esperienza nell’organizzazione di eventi, possono presentare le domande di adesione, complete della documentazione e secondo le modalità indicate nel bando,  al protocollo della Direzione Cultura, via Vittorio Emanuele  121 – 95131 Catania. Per informazioni è possibile contattare gli uffici ai numeri 0957428038- 0957428027-0957428024.
E’ prevista da parte dell’Amministrazione la compartecipazione tramite rimborso delle spese sostenute per servizi fino a 4 mila euro per una sola rappresentazione artistica  espletata nella corte del Palazzo della Cultura e fino a  2mila euro per una sola rappresentazione nella corte del Museo di Castello Ursino. Per le Ciminiere la compartecipazione è possibile sulla base di deternimati parametri.
COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA