Polizia notte
Foto archivio ©Sr.it

CATANIA – La sera dello scorso 10 settembre, personale della Squadra Amministrativa della Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Catania, durante l’espletamento dei servizi predisposti dal Questore Vito Calvino volti al contenimento della diffusione del virus Covid-19, ha effettuato numerosi controlli.
In particolare, il titolare di un esercizio pubblico di bar, sedente nella zona “Acquicella”, è stata contestata la violazione alla normativa Covid-19, ai sensi del DPCM 02.03.2021 in rel. D.L. 25-03-2020 nr. 19 e successive modificazioni e integrazioni; infatti, è stato rilevato dagli agenti che all’interno di detta attività 2 dipendenti addetti alla somministrazione di cibi e bevande non indossavano le mascherine per il contenimento dell’epidemia. Per tali violazioni, il responsabile e i dipendenti sono stati sanzionati con l’applicazione della multa di euro 400.00; è stata anche applicata la sanzione accessoria della chiusura per giorni 5 dell’esercizio.

 

Analoga infrazione è stata rilevata in un bar della zona San Cristoforo ma, in questo caso, al titolare è stata irrogata una sanzione di 800 euro, a causa del fatto che il dipendente trovato a servire alimenti senza l’uso della mascherina era recidivo nell’illecita condotta. All’addetto alla somministrazione è stata comminata la sanzione di 400 euro.

Come nel caso precedente, anche in questo caso è stata irrogata la sanzione accessoria della chiusura per 5 giorni.

COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA