Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

Catania
Assistenza clinica per soggetti fragili promosso dal Rotary, Comune e la Fondazione Morgagni

CATANIA – Giovedì 17 giugno alle ore 10,30 nella sala giunta di palazzo degli elefanti e il sindaco Salvo Pogliese e il presidente del Rotary Club Catania Giovanni Cultrera di Montesano firmeranno il protocollo d’intesa tra il Comune di Comune e il Rotary del Distretto 2110 Sicilia-Malta che insieme a quello di Catania e in collaborazione con la Fondazione Morgagni, hanno avviato il progetto “Antonio Mauri”,  che  prevede l’effettuazione di prestazioni clinico-strumentali e di laboratorio a favore di  soggetti appartenenti a categorie sociali fragili e residenti nella città di Catania, con la finalità di individuare in epoca precoce eventuali patologie tumorali o cardiovascolari.

Bottone 980×300

Alla presentazione dell’iniziativa parteciperanno anche l’assessore ai servizi sociali Giuseppe Lombardo, quello alla Sanità Pippo Arcidiacono, il Past President Rotary Catania Sebastiano Catalano, il presidente della Fondazione Morgagni Salvatore Castorina e il past Governatore del distretto Rotary Sicilia-Malta Ferdinando Testoni Blasco.

Il progetto di assistenza verso le fasce deboli della popolazione, sostenuto economicamente dal Rotary e realizzato con il supporto operativo del Comune e delle strutture cliniche messe a disposizione dalla Fondazione Morgagni, è intitolato ad Antonio Mauri, un imprenditore brianzolo ma catanese di adozione, che ebbe importanti incarichi anche nella Confindustria Nazionale, morto per il Covid lo scorso anno.

I commenti sono chiusi.