Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Fase 2 emergenza Coronavirus, la TUA riattiva alcune corse ad Agrigento

Predisposta all’interno degli autobus la segnaletica per indicare quali posti occupare al fine di rispettare il distanziamento sociale

AGRIGENTO – La TUA (Trasporti Urbani Agrigento), società del gruppo SAIS Trasporti Spa, ha riattivato a partire da stamattina (lunedì 4 maggio) alcune corse in considerazione della graduale riapertura di attività lavorative e commerciali, come previsto dal DPCM del 26 aprile dell’Ordinanza del Presidente della Regione Siciliana del 30 aprile.

La riattivazione delle corse è volta ad evitare assembramenti nelle ore di punta e riguarda la fascia mattutina e nello specifico le linee urbane che collegano i quartieri di Fontanelle, Monserrato, Villaseta, Villaggio Mosè e Villaggio Peruzzo con il centro città. Una fascia oraria principalmente frequentata dai lavoratori.

Secondo quanto previsto dalle normative vigenti in materia di contrasto al virus Covid-19, la capienza degli autobus è limitata. La TUA è impegnata nel costante monitoraggio dei flussi di passeggeri e, continua a fornire i dispostivi di protezione individuale al proprio personale viaggiante e di controllo e a effettuare a sanificazione giornaliera degli autobus. L’azienda di trasporto pubblico ha anche predisposto all’interno dei mezzi la segnaletica per indicare quali posti occupare al fine di rispettare il distanziamento sociale ed ha affisso sopra ogni autobus l’elenco dei comportamenti da tenere a bordo, che comprende anche l’obbligo dell’utilizzo della mascherina per i passeggeri.

I cittadini hanno fin qui mostrato spirito di collaborazione e senso civico, consapevoli dell’importanza del rispetto delle regole in questa fase delicata.

I nuovi orari sono consultabili sul sito www.trasportiurbaniagrigento.it

EMERGENZA COVID-19 FASE 2

PROCEDURE

In relazione alle ulteriori indicazioni indicate dal DPCM 26/04/2020 al fine di fronteggiare l’emergenza connessa alla diffusione del virus COVID-19, da Lunedì 04 Maggio 2020 si comunicano le seguenti ulteriori procedure organizzative:

COMPORTAMENTO DA TENERE DA PARTE DELL’UTENZA A BORDO DEI BUS

  • Ogni utente a bordo dell’autobus deve obbligatoriamente indossare la mascherina;
  • A bordo dell’autobus deve essere rispettata la distanza interpersonale di almeno 1 metro;
  • La salita e/o la discesa dall’autobus deve avvenire dalle porte centrali e/o posteriori (variabile in funzione della tipologia di autobus). A tal fine, nell’ottica di evitare contatti tra chi scende e chi sale sul bus, l’utenza in procinto di salire dovrà attendere che sia completata la discesa degli altri utenti;
  • A bordo di ogni autobus sarà ammesso il numero massimo di utenti (variabile in funzione della tipologia di autobus) nel rispetto della distanza interpersonale da osservare.
  • E’ consigliabile dotarsi preventivamente del titolo di viaggio.

COMPORTAMENTO DA TENERE DA PARTE DEGLI OPERATORI DI ESERCIZIO

  • Gli Operatori di Esercizio, nell’esecuzione delle fermate, dovranno adottare tutte le cautele necessarie atte a garantire la disciplinata discesa e salita dei passeggeri;
  • In caso di segnalazione di presenza di utenti sprovvisti di mascherina, gli Operatori di Esercizio dovranno invitare gli stessi a scendere sull’autobus. In caso di resistenza dell’utenza al rispetto di tale disposizione la corsa andrà arrestata e andrà richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine;
  • Laddove si raggiunga il limite massimo di utenti ammessi a bordo, l’Operatore di Esercizio è autorizzato a non effettuare ulteriori fermate per la salita di altri utenti.
  • Qualora si realizzi un eccesso di utenza a bordo, tale da non garantire il rispetto dei limiti imposti, l’Operatore di Esercizio dovrà arrestare la corsa e richiedere l’invio di un bus di rinforzo. Qualora tale condizione (corsa bis) non potesse essere garantita l’utenza in eccesso dovrà essere invitata a scendere dal mezzo. In caso di resistenza da parte della stessa al rispetto di tale obbligo, andrà richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine.
  • Ogni azione da parte dell’utenza volta al mancato rispetto delle presenti disposizioni, che abbia comportato l’intervento delle Forze dell’Ordine, potrebbe comportare, nei confronti dei responsabili, una denuncia per procurata interruzione del pubblico servizio.

I commenti sono chiusi.