Standard&Poor’s conferma il rating dell’Italia a “BBB”

di

L’agenzia internazionale Standard&Poor’s conferma il rating dell’Italia, lasciandolo a “BBB”, a due gradini dal non investment grade, e abbassa l’outlook, da stabile a negativo. Il piano di politica economica e fiscale del governo italiano sta pesando sulle prospettive di crescita economica del Paese – scrive l’agenzia: – “Le impostazioni programmate di politica economica e fiscale del governo hanno eroso la fiducia degli investitori”.