Sindacati uniti in una manifestazione unitaria

di
Blocco industria, paura per il lavoro: vorrebbero chiedere al Governo di trattative a sostegno dei lavoratori

ROMA – Parte lo slogan ‘Futuro al lavoro’, a Roma, per sostenere la proposte unitarie su crescita, sviluppo, lavoro, pensioni e fisco con la manifestazione nazionale di Cgil, Cisl e Uil per chiedere al governo di aprire un confronto di merito e cambiare la politica economica, ascoltando i sindacati. L’appuntamento è in piazza della Repubblica, da dove sta per partire il corteo diretto a piazza San Giovanni: lì dal palco, intorno a mezzogiorno, interverranno i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. La manifestazione era stata inizialmente programmata in piazza del Popolo e poi spostata alla luce di una partecipazione più ampia di quella in un primo momento prevista. “Riempiremo piazza San Giovanni”, hanno detto alla vigilia i sindacati, spiegando che sono stati programmati oltre 1.300 pullman, 12 treni straordinari, 2 navi, più di 1.000 arrivi con voli, oltre a tutta la partecipazione auto-organizzata.