Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

II Edizione
A Sant’Agata li Battiati la seconda edizione del Premio Uomo Siciliano

Sabato 14 dicembre, alle ore 18, nella Sala “Maria Grazia Cutuli” della Biblioteca comunale “Giovanni Verga” di Sant’Agata li Battiati. Ingresso libero

Tempo di lettura: 3 minuti

L‘Associazione Comunicazione Globale di Catania ha organizzato la seconda edizione del Premio Uomo Siciliano che si terrà il prossimo sabato, 14 dicembre, alle ore 18, nella Sala “Maria Grazia Cutuli” della Biblioteca comunale “Giovanni Verga” di Sant’Agata li Battiati. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Il Premio Uomo Siciliano ha il patrocinio della Presidenza della Regione Siciliana e del Comune di Sant’Agata li Battiati. Quest’anno premia 20 uomini siciliani che si sono distinti nei diversi settori artistici, sociali e culturali. La direzione artistica è di Carla Basile e le comunicazioni web sono affidate a Rosanna La Malfa. Presenterà l’evento Antonio Omero che sarà affiancato da Vanessa e Manuela Melita, Cristal Sardo, Federica Cucinotta e Stefano Omero.
Questi di seguito i premiati del 2019: Andrea Schillirò, per la sua diversificata attività artistica come attore, presentatore, autore ed insegnante serio e appassionato; Carmelo Rosario Cannavò, per la sua bravura interpretativa e per la sua grande umanità nella vita verso il prossimo; Antonino Pulvirenti, per la sua alta specializzazione nella medicina estetica e per la sua forte dedizione verso il paziente; Flaviano Pennisi, per la sua originale interpretazione della musica suonando la batteria e le percussioni in modo magistrale; Francesco Foti, per la sua bravura interpretativa e per la sua grande umanità nella vita verso il prossimo; Giuseppe Ferrara, per la sua maestria artigianale che rende poesia ogni sua acconciatura; Marco Vito, per la sua alta professionalità come direttore d’orchestra e vocal coach; Massimo Polimeni, per la sua signorilità dimostrata in tutti i campi professionali intrapresi ed artistici come scrittore sopraffino; Salvatore Fazio detto Massimo, per il suo “tutto” nello scibile possibile della mente; Rory Di Benedetto, per la sua grande sensibilità di autore e compositore e per la sua magia nel produrre grandi artisti; Salvo Capizzi, per la sua immensa passione artistica che nutre per la sua amata madre terra, la sicilia; Salvo La Rosa, per la sua immensa qualità professionale nel settore radio televisivo e dello spettacolo e per la sua grande umanità nelle relazioni sociali; Salvatore Cozza, per la sua alta professionalità nel lavoro e per la devozione profonda alla sua famiglia; Gionata Colaprisca, per la sua poliedrica attività come batterista e multi percussionista; Lillo Puccio, per la sua forte personalità artistica e per la sua potente capacità interpretativa; Marcello La Bella, per la sua alta professionalità nel dirigere il compartimento polizia postale e delle comunicazioni “Sicilia orientale”; Giovanni Tringali, per la sua immensa cultura nella medicina e per la sua grande professionalita come biologo; Sabatino Di Noto, per la sua grande professionalità come ginecologo ostetrico; Fabio Venezia, per il suo coraggioso impegno nel difendere la comunita’ locale dall’ azione criminosa della mafia dei pascoli; Daniele Lo Porto, per la sua appassionata professionalità come giornalista dalla penna fine e vigorosa.

Attestati di partecipazione a Antonio Omero per la direzione generale; Carla Basile per la direzione artistica; Rosanna La Malfa per la direzione web; Stefano Omero per la gentile partecipazione; Vanessa Melita per la partecipazione artistica; Manuela Melita per la partecipazione artistica; Cristal Sardo per la partecipazione artistica; Federica Cucinotta per la partecipazione artistica; Salvo Valenti per la partecipazione artistica; Comune di Sant’Agata li Battiati per la gentile ospitalità.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci